Buona la prima partita della rassegna iridata per gli azzurri, che prendono il largo nel terzo quarto e non lasciano scampo ai transalpini

Buona la prima per il Settebello di Sandro Campagna ai Mondiali di Budapest. Gli azzurri, al loro primo impegno nel Gruppo B, hanno colto una larga vittoria contro la Francia.

Una partita che l'Italia alla fine ha vinto nettamente per 18-9, con gli azzurri sempre in grande controllo del match, anche se con qualche sofferenza di troppo nelle circostanze di inferiorità numerica, con la Francia brava a colpire ben 7 volte sulle 9 opportunità avute con l'uomo in più.

Per la cronaca sono andati a segno tutti i giocatori di movimento eccetto Mirarchi, esprimendo un buon gioco d'attacco con più controfughe e 9/12 in superiorità numerica, e schierando Volarevic e Tempesti, in porta negli ultimi 4 minuti, che torna nel gruppo azzurro per l'emergenza morbillo dell'ultim'ora. Sempre avanti nel punteggio (Di Fulvio 5 reti), gli azzurri allungano nella seconda parte di gara, con il terzo tempo chiuso sul 7-1 e la porta inviolata per undici minuti.

Tra due giorni nuovamente in vasca per affrontare i padroni di casa dell'Ungheria, con in palio un posto diretto nei quarti di finale. Infatti il regolamento parla chiaro: le prime classificate di ognuno dei 4 gironi si qualificano ai quarti di finale, mentre seconda e terza disputano gli ottavi di finale.

Al termine del match, tutta la soddisfazione del ct Campagna:

"Abbiamo iniziato un buon torneo. Vincere la prima partita con 10 gol di scarto non è affatto facile soprattutto se l'uomo in meno, una delle nostre armi migliori, non ha funzionato bene. Quando cambi portiere può capitare. Bene l'attacco, l'uomo in più, la sicurezza espressa nel gioco.

Adesso ci aspetta il confronto con l'Ungheria. Sarà una grande partita. Affascinante. Bella. Ancora di più perché giocata alla Alfred Hajos, la loro casa, una piscina storica - le parole riportate da federnuoto.it -. Sarà un'opportunità per verificare il nostro stato di forma e deciderà il girone. Comunque vada siamo pronti ad affrontare qualsiasi squadra nella seconda fase. Non temiamo nessuno e affrontiamo le difficoltà come sempre: in modo propositivo, serrando i ranghi e preparandoci al meglio".

Il tabellino Francia-Italia 9-18

Francia: Garasau, Saudadier, Kovacevic 1, Piot, Dino 2, Simon 1, Crousillat 3 (1 rig.), Izdinsky, Marzouki 2, Laversanne, Peisson, Camarasa, Fontani. All. Hrestak.

Italia: Tempesti, Di Fulvio 5, Gitto 1, Figlioli 2, Nicholas Presciutti 1, Mirarchi, Nora 1, Fondelli 1, Renzuto Iodice 2, Bodegas 2, Aicardi 2, Bertoli 1, Volarevic. All. Campagna.

Arbitri: Putnikovic (Srb) e Ohme (Ger).

Note: parziali 2-5, 4-3, 1-7, 2-3. Nessuno uscito per limite di falli, né espulso. Superiorità numeriche: Francia 7/9 + un rigore, Italia 9/12. Volarevic (I) in porta sin dall'inizio, Tempesti subentra a 3'38 del quarto tempo, sul 17-7. Fontani (F) subentra in porta all'inizio del quarto tempo. Spettatori 1500 circa.



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24 e ricevere un compenso? Clicca qui!