Importanti successi per le due squadre italiane in Champions League. Avellino vince in Lituania, Sassari espugna Belgrado

Il Banco di Sardegna vince a Belgrado, la Sidigas OK In Lituania.Mercoledi tocca a Venezia e Varese

Finalmente un enplein delle squadre italiane in campo nella prima giornata di Champions League. Impegnate entrambe in trasferta infatti, sia Avellino, sia Sassari, portano a casa la posta in palio e si candidano fortemente tra le papabili al passaggio del turno. Ovviamente domani toccherà a Varese ed a Venezia cercare di fare percorso netto e raggiungere quattro vittorie su quattro, per la prima volta in stagione.

La Sidigas Avellino ha giocato la sua partita alle 18,30 in Lituania sul campo della Juventus Utena. La squadra di Sacripanti ha espugnato il campo baltico per 85-75 grazie ad uno straordinario quarto periodo chiuso con il parziale di 27-10 dopo che i biancoverdi sono stati costretti a rincorrere per tutta la durata della partita. Colpaccio irpino dunque che aggancia in testa alla classifica proprio la squadra lituana in attesa ovviamente delle gare che saranno giocate domani valevoli per il gruppo D giunto alla settima giornata. Per la Sidigas il miglior realizzatore è stato Fesenko che tralaltro ha raggiunto la doppia-doppia con 25 punti e 13 rimbalzi. Ottime anche le prestazioni di Ragland, 21 punti per lui, e Obasohan che, oltre a 15 punti, porta a casa anche 5 palle recuperate.

Straordinario successo in trasferta anche per la Dinamo Sassari che, con una splendida prova espugnano la Pionir Arena di Belgrado battendo il Partizan Belgrado per 88-87 dopo un overtime. La squadra di Coach Federico Pasquini ritrova dunque la vittoria al termine di una partita che ha visto Lacey e compagni finire sotto anche sul -11 ad inizio terzo quarto. Grande prova di carattere e di intensità dunque per la Dinamo che, dopo quattro sconfitte consecutive al fotofinish, riesce a centrare il successo sulla sirena. Grazie ai due punti ottenuti in Serbia, il Banco si riporta nel gruppone delle squadre che occupano il quarto e ultimo posto valido per la qualificazione al turno successivo. Sontuosa la prova di Carter, 21 punti per lui, bene anche Stipcevic, 14, e finalmente Olaseni, autore del canestro che ha condotto la partita all’overtime.

Nella giornata di Domani Venezia, orfana di Peric, farà visita alla squadra rumena della CSM Oradea alle ore 18,30. Una vittoria sarebbe fondamentale per la Reyer che potrebbe allungare sul team che in questo momento occupa il quinto posto in classifica nel gruppo B. Varese, ultima in classifica nel gruppo C, è all’ultima chiamata per cercare di risollevarsi in Champions ospitando l’EWE Basket Oldenburg, inizio della gara alle ore 20.30.