Pare si tratti di un 28enne con doppia cittadinanza russo-tedesca che nel giorno di Borussia Dortmund-Monaco ha fatto esplodere gli ordigni a ridosso del bus. Spiegati i motivi del folle gesto

TUBINGA (GERMANIA), 21 APRILE - La polizia tedesca ha arrestato il presunto attentatore dell'11 aprile, il quale prima del match di Champions col Monaco colpì il pullman del Borussia Dortmund con alcune esplosioni. Non sarebbe un atto di terrorismo, bensì di un attacco a sfondo economico.

ARRESTATO IL PRESUNTO ATTENTATORE - Le forze dell'ordine tedesche hanno, dunque, escluso che il gesto possa essere di natura terroristica. Dopo l'arresto del 28enne con doppia cittadinanza russo-tedesca, la polizia ha ricostruito l'accaduto a seguito delle parole del giovane attentatore e il folle gesto, pare, sia stato indirizzato a colpire proprio il club giallonero. La procura federale ha affermato che "il presunto attentatore avesse speculato sul calo del prezzo delle azioni in borse del Borussia Dortmund, volendosi arricchire attaccando il club tedesco".

NON ATTO TERRORISTICO - Messa da parte la pista terroristica e, a questo punto, bisognerebbe crederci. La polizia tedesca ha arrestato il 28enne a Tubinga, nella zona sud-ovest della Germania, a pochi km dalla più famosa Stoccarda. L'accusa nei confronti dell'uomo sarebbe quella di tentato omicidio con lesioni aggravate. Ad aiutare le forze dell'ordine è stato l'hotel nel quale il ragazzo alloggiava, dove hanno riferito che fu l'unico a non agitarsi al momento della notizia delle esplosioni, chiedendo anche in tutta tranquillità una bistecca per cena.

Dove vedere gli eventi sportivi in diretta streaming

DIRETTA STREAMING - Un sito consigliato per guardare lo sport in live streaming è Bet365,scopri il palinsesto adesso (registrazione gratuita)