Vincono PSG, Barcellona, Arsenal, Bayern e Atletico

Vincono praticamente tutte le big di questo turno, eccezion fatta proprio per il Napoli sorpreso in casa dal Besiktas.

GIRONE A

Arsenal-Ludogorets 6-0

Tutto facile per i Gunners contro i bulgari del Ludogorets. Due gol nella prima frazione per la squadra di Wenger con le reti di Sanchez e Walcott; nella ripresa segna Oxlade-Chamberlain prima dello show di Ozil, autore di una tripletta. L’Arsenal si conferma così in testa al girone, sempre assieme al PSG.

PSG-Basilea 3-0

Meno appariscente, ma di ugual valore il successo dei francesi sul Basilea. Al 40’ del primo tempo sblocca la gara Di Maria, mentre al 17’ della ripresa c’è raddoppio di Lucas Moura; nel finale gloria anche per Edinson Cavani su calcio di rigore.

Nel Girone A, quindi, PSG e Arsenal vanno a braccetto a sette punti, mentre Basilea e Ludogorets restano ferme a uno.

GIRONE B

Dinamo Kiev-Benfica 0-2

Il Benfica resta al terzo posto nel girone del Napoli nonostante il successo esterno sulla Dinamo Kiev. Partita subito in pugno per la squadra portoghese, che sblocca dopo nove minuti grazie al gol su rigore di Eduardo Salvio. Nella ripresa c’è poi il raddoppio di Cervi.

Nel Girone B il Napoli resta primo con sei punti, mentre il Besiktas sale a cinque punti. Il Benfica si porta a quattro punti, mentre la Dinamo Kiev è ultima con un solo punto.

GIRONE C

Barcellona-Manchester City 4-0

Vittoria abbastanza agevole, forse non come ci si poteva aspettare, del Barcellona sul Manchester City. Alla fine la decide un solo uomo, quello che torna in campo dal primo minuto. È stato infatti Leo Messi a siglare tutte tre delle quattro marcature per i blaugrana: l’argentino sblocca al 17’, approfittando di uno scivolone di Fernandinho per battere Bravo. Lo stesso portiere viene espulso al 53’ per un fallo di mano fuori area nel tentativo di fermare Suarez lanciato a rete. Per il Barcellona è così facile trovare altri due gol con la Pulce, al 61’ e al 69’.  Poi, al 75’, si ristabilisce la parità numerica contr il secondo giallo per Mathieu, che era entrato dalla panchina. Nel finale segna anche Neymar, che poco prima aveva sbagliato un calcio di rigore.

Celtic-Borussia Monchengladbach 0-2

Celtic quasi fuori dalla Champions League con questa sconfitta interna col Gladbach, che conquista i suoi primi tre punti. Le reti sono state realizzate nella ripresa, al 57’ da Stindl e al 77’ da Hahn.

Nel Girone C domina il Barcellona con nove punti a punteggio pieno, il City resta secondo nonostante la sconfitta. Il Gladbach sale però a tre punti mentre il Celtic scivola in ultima posizione con uno.

GIRONE D

Bayern Monaco-PSV 4-1

Quattro gol del Bayern di Ancelotti al malcapitato PSV. I tedeschi si riprendono dalla sconfitta di Madrid e ipotecano la vittoria già dopo 21 minuti con i gol di Muller e Kimmich. Al 41’ Narsingh prova a rimettere in gioco gli olandes, ma nella ripresa arrivano le reti di Lewandowski e Robben a completare l’opera.

Rostov-Atletico Madrid 0-1

Con un risultato abbastanza classico del Cholismo, l’Atletico batte il Rostov e si mantiene in testa al girone con nove punti. Il gol vittoria per gli spagnoli arriva nella ripresa grazie al solito Ferreira-Carrasco, mattatore anche dell’ultima gara di Liga.

Nel Girone D è primo l’Atletico con nove punti, seguito dal Bayern a sei. Molto distaccati PSV e Rostov, entrambe a un punto.

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE - RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE