In condizioni meteo incerte, la Yamaha monopolizza la prima fila sul circuito francese di Le Mans: in gara sarà spettacolo

MotoGp GP di Francia: Yamah dominante co la pole di Vinales e Rossi ottimo 2° | L'analisi

Anche durante il sabato, il maltempo complica la vita ai piloti a Le Mans nelle libere 3 del GP di Francia del motomondiale. Il cielo carico di nuvole gonfie di pioggia non promette nulla di buono, si inizia a girare con pista umida, che poi via via si asciuga consentendo l'utilizzo delle gomme slick con cui nel finale si riesce a girare con continuità grazie anche al sole che siu fa spazio tra le nuvole.

Condizioni comunque complicate per tutti i piloti, costretti ad entrare nei dieci per potersi giocare l'accesso alla Q2. Nei top ten non riesce a entrare Dovizioso solo dodicesimo, dopo essere stato il più veloce sotto la pioggia ieri nelle L2, e Iannone diciassettesimo. Sorprendono in negativo Pedrosa penultimo e Lorenzo ultimo. Per loro inevitabilmente è d'obbligo passare per la Q1 può sempre presentare qualche difficoltà ulteriore. Sullo schieramento provvisorio, il miglior tempo è di Redding (Ducati Pramac) in 1'35"674 davanti a Crutchlow (Honda Lcr) a 0"361 e Miller (Honda Vds), 3° a 0"448. Rossi incalza al quarto posto a 0"511 davanti a Marquez quinto a 0"680. A completamento dei dieci: Abraham (Ducati Aspar) sesto a 0"823, Pol Espargaro (Ktm) settimo a 0"938, Vinales (Yamaha) ottavo a 0"942, Baz (Ducati Avintia) nono a 1"078 davanti a Smith (Ktm) a 1"131. Cadute senza conseguenze legate a una scivolata per Guintoli sulla Suzuki in sostituzione di Rins e Miller, mentre sono incappati in dritti nella ghiaia del tutto innocqui, Petrucci e Vinales.

Libere 4

Nelle Libere4 ottimo tempo per Vinales in 1'32"906; lo spagnolo della Yamaha riesce a fare per 57 millesimi meglio di Pedrosa e per 146 di Rossi. Zarco raccoglie un buon quarto tempo, trovando un buon ritmo. Seguono Crutchlow, Bautista, Marquez, Redding, Aleix Espargaro e Dovizioso decimo in difficoltà. Anche nella quarta sessione delle libere, fioccano le cadute: Subitto le due Ducati in avvio, con le scivolate di Dovizioso e Lorenzo alla curva 10 subito dopo l'avvio, imitati successivamente anche da Lowes e Marquez, alla curva 3, e Folger. Da brividi invece la caduta di Miller alla curva 2: l'australiano perde il controllo dell'anteriore, cerca di recuperare l'assetto della moto che però diventa ingestibile e corre verso le protezioni a bordo pista. Impatto violentissimo contro gli air fence. Miller e la sua Honda rimbalzano, e solo per un caso fortunato evita che il pilota non venga centrato dalla propria moto.

Q1 impietosa che punisce severamente per Pedrosa, Lorenzo e Iannone che partiranno rispettivamente dalle piazzole 13, 16 e 17°. Per loro la gara partirà in salita costringendoli a una corsa all'inseguimento. Passano invece agevolmente alla Q2 Dovizioso con il tempo di 1'32"298 e Zarco staccato di 69 millesimi.

La Pole è di Vinales

E' Maverick Vinales a confermarsi il più veloce nella qualifica a Le Mans. In una sessione resa difficile dalle avverse condizioni in pista, condizioni di una pista, lo spagnolo della Yamaha conquista la pole battendo Valentino Rossi in palla che occupa il secondo posto a 106 millesimi dal compagno di squadra. Un'altra Yamaha a completare la prima fila; è quella di Zarco terzo a 0"235, galvanizzato dal pubblico di casa. Seconda fila per Crutchlow, Marquez e Dovizioso, ccon il forlivese a 0"732, mentre a completare i dieci ci sono Redding, Pol Espargaro con un buon ottavo tempo con la Ktm, Abraham e Smith.

MOTO3 

In Moto3 la pole è per Bulega (Ktm) con 1'50"175 davanti a Dalla Porta (Mahindra) secondo a 0"249, e a Arenas (Mahindra) terzo a 0"354. Completano i dieci: quarto Pagliani a 0"420, quinto Canet a 0"466, sesto Antonelli a 0"509, 7settimo Kent a 0"530, davanti aAtiratphuvapat a 0"580 ottavo, a Bezzecchi a 0"804 nono e a Norrodin a 1"085 decimo.

MOTO2 

In Moto2 entusiasma Bagnaia, autore della pole in 1'37"386 davanti al leader della generale Franco Morbidelli, e a Luthi, staccati di soli 91 millesimi. Luca Marini è quarto a 0"243, 5° Aegerter a 0"463, 6° Pons a 0"505, 7° Simeon a 0"631, 8° Cardus a 0"644, 9° Hernandez a 0"650 e 10° Corsi a 0"657. Brutto high side per Alex Marquez che nella carambola coinvolge pure Iker Lecuona: per entrambi controlli al centro medico, con il secondo che ha una frattura della clavicola.

Dove vedere gli eventi sportivi in diretta streaming

DIRETTA STREAMING - Un sito consigliato per guardare lo sport (calcio, basket, tennis e molti altri sport) in live streaming è Bet365.

Scopri il palinsesto adesso delle partite di oggi e degli eventi sportivi in diretta

DA PC CLICCA QUI (registrazione gratuita)

DA MOBILE CLICCA QUI (registrazione gratuita)


 Vuoi scrivere per Sportnotizie24 e ricevere un compenso? Ecco Come fare !

Resta aggiornato sulla MotoGP 2017