Gli uomini di Mourinho rifilano un netto 4-0 ai Toffies portandosi in vetta alla classifica a pari punti con i cugini del City

Grande affermazione del Manchester United nel secondo posticipo domenicale di Premier League. Dopo lo 0-0 tra Chelsea ed Arsenal i Red Devils si abbattono sull'Everton del grande ex Rooney con un netto 4-0. Valencia incanta nei minuti iniziali, Mkhitaryan, Lukaku e Martial (su rigore) chiudono i conti nella ripresa.

LA PARTITA - Solito 4-2-3-1 per Josè Mourinho, che schiera ancora una volta Lukaku al centro dell'attacco e Rashford, Mkhitaryan e Mata sulla trequarti nel tentativo di propiziare occasioni da rete. In mezzoo al campo non c'è Pogba, infortunato. Al suo posto, insieme a Matic, c'è Fellaini. 3-4-2-1 invece per Koeman, reduce dalla batosta europea contro l'Atalanta. In attacco è inamovibile Rooney, mentre dietro di lui Davies e Sigurdsson.

L'inizio di gara è subito un incubo per l'Everton, già sotto nel punteggio al 3' minuto: magia da fuori area di Valencia, che dalla destra raggiunge il cross di Matic e con una conclusione al volo di mezzo esterno fredda Pickford. Dopo la rete del vantaggio i Red Evils controllano la gara senza particolari problemi, con i Toffies che non riescono a costruire azioni da goal. Il grande ex della gara, Wayne Rooney, ci prova al 20' dopo un'ottima combinazione con Martina che lo serve teso in mezzo dalla destra, ma il suo tiro a giro esce di poco sul secondo palo. L'occasione netta però capita cinque minuti dopo sui piedi di Lukaku: Mata è bravo ad intercettare un passaggio avventato in orizzontale da parte della difesa avversaria e a servire repentinamente il belga, il quale si incarta in area ma riesce comunque a concludere aprendo però troppo il piattone; la palla esce infatti di pochissimo. Alla mezz'ora Davies dall'altra parte è pericoloso in tuffo di testa, ma l'azione viene interrotta per fuorigioco. Lo United dal canto suo cerca insistentemente il raddoppio nel finale di tempo sfruttando le ripartenze micidiali di Rashford e Lukaku, ma la difesa degli ospiti riesce con qualche difficoltà a salvarsi.

Nella ripresa i Toffies entrano in campo con tutt'altro piglio, lanciandosi in attacco alla ricerca del goal de pari. Quasi lo trova Rooney al 47', con il Wonder Boy che dopo aver avuto la meglio su un rimpallo spara a botta sicura trovando però la grande risposta di De Gea. Mourinho mescola un po' le carte inserendo Lingard al posto di Rashford, ma è ancora l'Everton a farsi vedere dalle parti del portiere spagnolo al 60', questa volta con Sigurdsson, che si fionda sul pallone dopo una respinta errata di Jones calciando ancora una volta addosso a De Gea. Sul capovolgimento di fronte Pickford pasticcia e Williams concede una punizione dal limite: alla battuta si presenta Mata che colpisce sfortunatamente il palo. Anche Koeman corre ai ripari aumentando il potenziale offensivo della sua squadra con l'ingresso di Sandro. Soluzione che non ripaga, anche perché sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con il neo entrato Lingard che però non trova la porta in due occasioni. Riesce a trovarla in maniera impeccabile Mkhitaryan, che al minuto 83' fa 2-0: intercetto di Fellaini in mezzo al campo, il belga serve Lukaku che di prima assiste l'armeno, abile a trafiggere Pickford in diagonale. Lo United però insiste e trova anche il tris all'89': punizione di Lukaku ribattuta dalla barriera, la palla arriva a Matic che mette in mezzo teso, Lingard spizza di testa sul secondo palo e l'attaccante belga trova la gioia personale. Nei minuti di recupero c'è tempo anche per la rete del neo entrato Martial: Schneiderlin in scivolata tocca di mano in area, dal dischetto si presenta il francese che non sbaglia. Finisce così 4-0 sotto gli occhi delusi di un Rooney (sostituito al quarto d'ora dalla fine) in panchina.

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Noi di Sportnotizie24 consigliamo Bet365! Hai un altro bookmaker? Cambia adesso e fai una prova REGISTRATI ADESSO. Puoi guardare anche gli eventi sportivi in live streaming

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24? Ecco come entrare a far parte del nostro team - clicca qui