Radja Nainggolan interviene all'iniziativa 'A scuola di tifo' e fa il punto sulla prossima sfida per i giallorossi

Radja Nainggolan è carico e determinato. L'8a giornata di campionato di serie A vedrà la sua Roma ospitare il Napoli capolista in solitaria a 21 punti. Sarà il big match della giornata e tappa fondamentale per la stagione dei giallorossi. 

Intervenuto all'iniziativa benefica 'A scuola di tifo', promossa da Roma Cares presso  l'Istituto Giovanni Falcone di Roma,  Radja Nainggolan  ha chiamato a raccolta il popolo giallorosso in vista della difficile gara in casa contro il Napoli in programma Sabato 14 ottobre alle 20.45 allo Stadio Olimpico.

Il Napoli arriva a Roma a punteggio pieno  con 7 vittorie in altrettante partite. Il belga, che non è stato convocato in Nazionale, è determinato: "Sono tranquillo, bisogna metterci la testa, io personalmente lo faccio in prossimità del match perché poi inizia lì e finisce subito dopo. L'Olimpico spero di vederlo pieno, il Napoli gioca un buon calcio ed è una gara bella da vedere anche da tifoso neutro. L'avversario deve sempre essere rispettato, noi dobbiamo essere consapevoli della nostra forza e del fatto che possiamo farcela".

Le dichiarazioni di ninja Nainggolan sono di ottimismo e carica, per la squadra, per i tifosi e per tutto l'ambiente. Ben conosciente che il Napoli sarà un avversario difficilissimo non di demotiva ma anzi prende in mano le redini della squadra. Sarà lui a guidare il centrocampo giallorosso. Con l'assenza di Strootman per infortunio, Pellegrini ancora acciaccato e De Rossi alle prese con un fastidio muscolare, dovrà caricarsi sulle spalle la Roma in mezzo al campo. 

Sempre a margine di questo incontro ai microfoni di RomaTv è parso un Nainggolan raggiante: "Ho visto tante facce felici, per me è strano tornare a scuola perché è passato troppo tempo e io andavo male! Per fortuna sono diventato un calciatore e ho lavorato presto già in Belgio per diventarlo e sono stato premiato". Ha poi sottolineato l'importanza di un tifo sano, del fair-play e del rispetto dell'avversario. In campo è sempre l'ultimo a mollare, sempre un portatore sano di grinta ma anche di rispetto verso l'avversario: "Questa e' una bella iniziativa e bisogna insegnare questo ai ragazzi, dentro al campo c'è sempre un po' di rivalità, bisogna sempre andare puliti mettendo la quantità giusta di cattiveria".

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Noi di Sportnotizie24 consigliamo Bet365! Hai un altro bookmaker? Cambia adesso e fai una prova REGISTRATI ADESSO (il gioco è vietato ai minori di anni 18). Puoi guardare anche gli eventi sportivi in live streaming

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24? Ecco come entrare a far parte del nostro team - clicca qui