Lo sfortunato portiere del Genoa oggi va sotto i ferri. L'operazione al menisco richiederà tempi di recupero abbastanza lunghi

Mattia Perin cerca di rialzarsi per la terza volta. Il crociato anteriore del ginocchio sinistro sarà ricostruito quest'oggi a Villa Stuart, dopo la rottura nel match di domenica.

Terzo grave infortunio per Perin nel giro di quasi due anni. Infortunarsi dopo un'altra rottura del crociato (rimediata all'altro ginocchio) è una brutta botta. Ma Perin si è già mostrato tenace ai microfoni di alcuni giornalisti presenti all'esterno della clinica: "Non vedo l'ora di operarmi per iniziare subito la fisioterapia e poi tornare in campo", ha dichiarato il portiere genoano.

L'operazione richiederà dei tempi di recupero lunghissimi, circa 5 mesi, decretando di fatto la fine della sua stagione. Perin rientrerà quest'estate, verso fine giugno, pronto per l'inizio della prossima stagione con il Genoa. Il portiere ha poi voluto ringraziare tutti i suoi sostenitori: "Mi hanno fatto molto piacere tutti gli attestati di stima". Perin tornerà sicuramente più forte di prima, perchè lo ha già fatto.