Ecco nel dettaglio tutte le sanzioni comminate dal Giudice Sportivo alle squadre di Serie A in vista della 33a giornata di campionato

Sono state pubblicate oggi le sanzioni del giudice sportivo relative alle gare disputate nella 32a giornata del campionato di Serie A.

Tra le sanzioni spicca una doppia squalifica per due giornate a carico di Nikola Kalinic della Fiorentina e di Antonio Pulgar del Bologna. Entrambi sono stati fermati per due turni per avere rivolto all’arbitro un’espressione ingiuriosa. Sono stati invece fermati per un solo turno Hatem Aleesami (Palermo), Artur Ionita (Cagliari), Rade Krunic (Empoli), Karol Linetty (Sampdoria), Sasa Lukic (Torino), Federico Peluso e Matteo Politano (Sassuolo), Miralem Pjanic (Juventus) e Luca Rigoni (Genoa).

Andiamo a vedere le sanzioni relative alle società:

Ammenda di € 10.000,00 : alla Soc. INTERNAZIONALE per avere suoi sostenitori, al 2° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco una bottiglia di plastica da 1,5 litri, tappata e parzialmente piena d'acqua che cadeva a distanza ravvicinata da un Arbitro addizionale, senza colpirlo; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza. 

Ammenda di € 7.000,00 : alla Soc. GENOA per avere suoi sostenitori, al 47° del secondo tempo, lanciato un pacchetto di caramelle in direzione dell'Arbitro, colpendolo, senza apparenti conseguenze; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza. 

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. MILAN per avere suoi sostenitori lanciato, nel corso del secondo tempo, alcuni oggetti non di grandi dimensioni nel settore occupato dalla tifoseria avversaria; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza. 

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. PALERMO per avere suoi sostenitori, al 21° del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco alcuni petardi che causavano l'interruzione della gara; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza. 

Ammenda di € 2.500,00 : alla Soc. GENOA a titolo di responsabilità oggettiva, per avere propri raccattapalle rallentato, negli ultimi dieci minuti della gara, la regolare ripresa del giuoco.