Gara-1 della seconda tappa del Mondiale Superbike 2017 in Thailandia, ha visto il netto trionfo di Jonathan Rea

Jonathan Rea ha ripreso il discorso interrotto in Australia. Dopo aver vinto entrambe le manche a Phillip Island, anche la seconda tappa del Mondiale 2017 di Superbike, in Thailandia, ha visto il centauro britannico dominare gara 1.

Il 30enne pilota nordirlandese, scattato dalla pole position, non ha avuto problemi di alcun genere nell'allungare sin dall'avvio e lasciare gli altri a combattere per il podio. L'ennesima dimostrazione di forza del nordirlandese che sta continuando a "spaventare" tutti in ottica vittoria finale.

Al secondo posto, come già avvenuto in entrambe le manche andate in scena in Australia, è giunto Chaz Davies su Ducati. L’attacco di Davies sul compagno di team Marco Melandri, in quel momento secondo, arriva a 7 giri dal termine. Per il centauro italiano però la beffa è arrivata proprio nel finale: Tom Sykes attacca il ravennate all’ultima curva dell’ultimo giro, battendolo in volata per pochi millesimi. Dopo Melandri arrivano le due Yamaha di Van Der Mark e Lowes, settimo Torres, ottavo Camier che precede le due Honda di Hayden e Bradl.

Secondo il nuovo regolamento, per gara-2, sarà Melandri (giunto 4°) a partire dalla pole con Van Der Mark(Yamaha, quinto) eLowes (Yamaha, sesto) a completare la prima fila. La seconda sarà invece composta dai centauri che hanno concluso rispettivamente in  settima, ottava e nona piazza: quindi Torres (Bmw),Camier (Augusta) eHayden (Honda). In terza fila invece chi ha chiuso ai primi tre posti in gara 1: Sykes in settima posizione, Davies ottavo e Rea nono.

NEWS SUPERBIKE

  • 28 maggio 2017
show