La tennista milanese perde la grande occasione di accedere ai quarti di finale del WTA di Lussemburgo

Non arrivano buone notizie dal Lussemburgo per i colori azzurri, dove si sta disputando il torneo Wta di tennis. Infatti, Francesca Schiavone ha perso il proprio match di ottavi di finale, venendo superato in tre set dalla rumena Niculescu (3-6, 7-5, 6-4).

Dopo aver già impressionato nel primo turno, battendo in due parziali (6-2, 6-2) la numero 29 del mondo e padrona di casa Laura Siegemund, la Schiavone ha quest'oggi disputato un ottimo match, ma sprecando troppo (avanti 6-3, 5-2), finendo per farsi rimontare al terzo set. La Niculescu poco ha potuto contro la freschezza e determinazione della nostra giocatrice per gran parte del match, poi l'incredibile rimonta.

Nel primo set la Schiavone vola subito sul 3-1, ma nel settimo gioco subisce la reazione della rumena. L'azzurra non si scompone, trova nuovamente il break e chiude facilmente sul 6-3. Nel secondo set invece, la Schiavone continua a giocare bene, ma il parziale è caratterizzato da una serie innumerevoli di break e controbreak. La Schiavone resta sempre in vantaggio e si porta sul 5-2. Qui un black-out di cinque game, con la milanese che perde due volte la possibilità di chiudere il match col servizio a favore, per far tornare in partita la Niculescu e addirittura perdere il parziale sul 7-5.

Nel terzo e decisivo parziale, la Schiavone si porta avanti di un break sul 2-1 e 4-3, ma senza mai consolidare il vantaggio. Anzi, sul 5-4 Niculescu, la rumena strappa ancora il servizio all'azzurra chiudendo sul 6-4.