William Hill IT Italiano

Ginnastica, anche Simone Biles rivela: “Nasser ha abusato di me”

L’olimpionica americana che a Rio ha conquistato 5 medaglie, ha raccontato la sua storia.

Simone Biles

Simone Biles

Come quello dello spettacolo, anche il mondo dello sport è stato travolto dallo scandalo degli abusi sessuali e delle molestie nei confronti delle atlete. La confessione è arrivata da parte di Larry Nasser, 54 anni, medico sportivo che per molti anni ha lavorato al fianco delle ginnaste americane che partecipavano ai Giochi Olimpici. L’ultima denuncia in ordine di tempo è una di quelle che fanno particolare rumore perché arrivata da Simone Biles, ventenne ginnasta americana che ai Giochi di Rio ha conquistato 5 medaglie (4 ori), incantando il mondo.

LA DENUNCIA DELLA BILES – La ginnasta americana ha pubblicato un post su Twitter, con il quale ha voluto raccontare la sua storia: “Molti di voi mi conoscono come una giovane donna felice, sorridente e piena di vitalità. Di recente però mi sentivo un pò in frantumi e più cercavo di zittire la voce nella mia testa, più lei risuonava. Ora non ho più paura di raccontare la mia storia . È incredibilmente difficile rivivere queste esperienze e mi distrugge pensare che per inseguire il mio sogno di competere a Tokyo 2020, dovrò andare avanti e indietro nello stesso centro di allenamento nel quale sono stata vittima di abusi. Ci sono molte ragioni per le quali ho esitato a condividere la mia storia, ma ora ho capito che non è stata colpa mia. Il comportamento tenuto nei miei confronti è stato completamente inaccettabile e disgustoso, specialmente perché è arrivato da parte di una persona della quale mi era stato detto di fidarmi. Per troppo tempo, mi sono chiesta se fossi stata troppo ingenua, se fosse stata colpa mia, ma ora conosco la risposta: no, non è stata colpa mia. No, non mi farò carico della colpa che appartiene a Larry Nassar, alla Federazione americana e ad altri".

Dopo essersi presa un anno sabbatico, la Biles tornerà in pedana, probabilmente a luglio, con un nuovo allenatore, con l’obiettivo di stupire ancora una volta il mondo, come fatto nel 2016 alle Olimpiadi di Rio.



News correlate

Torna su