I Philadelphia Eagles vincono il loro primo Super Bowl. Cadono i Patriots di Brady

A Minneapoli, gli Eagles hanno vinto la 52esima edizione del Super Bowl sconfiggendo i New England Patriots di Boston per 41-33

I Philadelphia Eagles vincono il loro primo Super Bowl. Cadono i Patriots di Brady

I Philadelphia Eagles hanno vinto la 52esima edizione del Super Bowl sconfiggendo i New England Patriots di Boston 41-33. È la prima volta che gli Eagles salgono sul tetto del mondo del football americano. Gli Eagles, che hanno indubbiamente gicoato la gara della vita, sono rimasti in vantaggio per tutta la partita, ma hanno tremato nel quarto e ultimo quarto, quando i Patriots guidati dal loro quarterback Tom Brady sono riusciti nel sorpasso andando a condurre 33-32 a 9 minuti dalla fine grazie al touchdown di Gronkowski e il calcio di Gostkowski. Il finale è stato degno di un film hollywoodiano.

PARTIAMO DALLA FINE...
Gli Eagles, trascinati dal formidabile quarterback Nick Foles, hanno riorganizzato le idee e a poco più di due minuti dalla fine si sono riportati avanti con un touch down spettacolare: lancio di Foles e presa di Zach Ertz che è andato a segno con un tuffo a volo d’angelo. Nel finale, clamorosa palla persa dal già citato Brady con palla sporcata da Brandon Graham e ovale recuperato da Derek Barnett: speranze dei Patriots svanite di colpo. Una delusione che però non cancella l'ennesima grande prestazione di Brady: 28 lanci su 48 andati a segno, 505 yards guadagnate e 3 touch down pass. Di assoluto rillievo anche la prestazione dall'altra parte del collega Foles, MVP della partita con 28 lanci su 43 andati a segno, 373 yards conquistate e 3 touch down. E pensare che solo un anno fa si pensava che Foles potesse lasciare il football giocato. L'ultima passerella è stata per Jake Elliott degli Eagles che con il suo field goal finale ha fissato il punteggio sul definitivo 41-33.

CIO' CHE ERA SUCCESSO PRIMA
Proprio Elliott aveva messo a segno il primo field goal della partita ma i Patriots avevano risposto con i tre punti di Gostkowski. Il primo quarto si è comunque chiuso con Philadelphia in vantaggio 9-3 grazie a un preciso lancio di Foles che ha mandato in tocuh down Jeffrey capace di una grande ricezione. I due quarti centrali sono i più movimentati: tra secondo e terzo periodo, New England segna 23 punti, Philadelphia risponde con 20. Ma alla pausa di metà partita gli Eagles ci vanno in vantaggio 22-12: nel secondo quarto vanno in touch down l'ex Blount e Foles, quest'ultimo trasformato da Elliot. New England risponde con il field goal di Gostkowski e il TD di White. Gostkowski però si segnala in negativo per un field gol e una trasformazione sbagliati. Alla ripresa dopo la pausa, Gronkowski riceve quattro volte di fila e va in touch down su lancio del 'solito' Brady, accorciando. Rispondono gli Eagles con un drive da 85 yards per il touchdown di Corey Clement (e punto addizionale di Elliott). Questo parziale lo chiude il touch down di Hogan trasformato ancora da Gostkowski.

PHILADELPHIA TRA I GRANDI
Dopo la finale persa nel 1981 contro gli Oakland Raiders e quella del 2005 contro i New England Patriots, i Philadelphia Eagles ce l'hanno finalmente fatta a vincere il primo titolo della loro storia, prendendosi la rivincita proprio contro la squadra di Boston che per il momento non è riuscita ad agguantare i Pittsburgh Steelers (6 successi) in vetta alla classifica delle squadre più vincenti. Il ko di stanotte è stato il quinto per i Patriots in 10 partecipazioni.



News correlate

Torna su