WRC, Neuville trionfa in Svezia e vola in testa al mondiale

Il duello tra Neuville e Breen premia il pilota Hyundai, ottimo secondo posto per la Citroen

Neuville - Foto rally

Neuville - Foto rally

Rally di Svezia che regala la prima vittoria di quest'anno a Neuville che sfrutta anche la prestazione totalmente insufficiente delle Ford, soprattutto Ogier mai competitivo. La Hyundai piazza i suoi tre piloti ufficiali nella top5, la Toyota regala ottime prove ma manca di costanza e nelle generale delude.

Ultime Speciali, graffio Toyota

Le ultime due speciali prima del power stage, che assegna ulteriori punti per la classifica iridata, si svolgono nella mattinata svedese; la prima prova di giornata la PS17 regala subito un'emozione, infatti Neuville perde 8 secondi da Breen e vede assottigliarsi il suo vantaggio a soli 14 secondi sul pilota della Citroen; la Toyota cala il tris con Tanak, Lappi e Latvala, ma la classifica generale non sorride alla casa giapponese, che vede Lappi migliore dei suoi sesto. Ogier difende dal suo compagno Evans la decima posizione generale, l'ultima valida per un punto iridato, confidando di piazzarsi nei primi 5 del power stage e aumentare il bottino. La PS18 prevede lo stesso percorso della manche precedente, di poco più di 21 km; stavolta il risultato è diverso per quanto riguarda il duello al vertice: Neuville mette dietro Breen di un secondo, mentre la vittoria è ancora della Toyota, con il migliore dei tre ossia Lappi. Nella generale prima dell'ultimo atto, presenta posizioni quasi cristallizzate, gli unici duelli sono Neuville-Breen per la vittoria distanziati da 16 secondi, a 13 secondi dietro di loro Mikkelsen, mentre il duello quarto posto tra Paddon e Lappi, con solo 3 secondi di differenza; Ostberg, Latvala, Suninen, Tanak, Ogier invece sono molto lontani tra loro e salvo clamorosi imprevisti dovrebbero confermare le loro posizioni dalla sesta alla decima.

Power Stage decisivo

Scatta alle 12.18 l'ultimo atto del Rally di Svezia, che assegna ulteriori punti in classifica, ben 5 a chi se lo aggiudica, 4 al secondo e cosi via fino al quinto posto che da un punto. La distanza non è molto elevata, poco meno di 10km, vinto ancora dalla Toyota, con Lappi che supera così nella generale Paddon. Ogier ha un bel guizzo e si mette secondo conquistando 4 punti: saranno gli unici di questo week-end perchè una penalità di 4 minuti dell'ultimo trasferimento gli costa il decimo posto generale a favore di Evans. Terzo e quarto Mikkelsen-Neuville che guadagnano altri punti, a testimoniare l'ottimo rally svedese della Hyundai. Quinto Tanak che conferma il periodo così così, fatto di alti e bassi. Neuville porta così a casa il primo posto e si conquista il primo posto mondiale, davanti a Ogier, veramente in difficoltà con la Ford, come del resto i suoi compagni Evans e Suninen. Bene le Toyota che però a dispetto di molte vittorie nelle singole speciali hanno raccolto meno punti di quelli che avrebbero potuto, soprattutto Tanak dopo essere andato molto bene a Montecarlo non si è confermato. La sorpresa del week-end è sicuramente la Citroen che con Breen conquista un insperato secondo posto, e Ostberg si piazza sesto; male Meeke fuori dai giochi già venerdì.

Classifica Finale – Day 3

  1. Neuville-Hyu

  2. Breen-Cit +19.8

  3. Mikkelsen-Hyu +28.3

  4. Lappi-Toy +45.8

  5. Paddon-Hyu +54.4

  6. Ostberg-Cit +1:15.3

  7. Latvala-Toy +2:04.8

  8. Suninen-Ford +2:52.2

  9. Tanak-Toy +3:44.4

  10. Evans-Ford +5:27.4

Classifica mondiale

  1. Neuville-Hyu 41

  2. Ogier-Ford 30

  3. Latvla-Toy 23

  4. Lappi-Toy 23

  5. Tanak-Toy 21

  6. Mikkelsen-Hyu 21

  7. Breen-Cit 20

  8. Meeke-Cit 17

  9. Paddon-Hyu 10

  10. Evans -Ford 9



News correlate

Torna su