EBEL e IHL: Bolzano fa il colpaccio con il KAC, Milano torna in vantaggio nella serie

Prima gara dei playoff nella massima serie austriaca, mentre si è giocata gara 3 dei quarti in Italia

Hockey Bolzano - Pagina facebook Hockey Bolzano

Hockey Bolzano - Pagina facebook Hockey Bolzano

Il Bolzano dopo l'increbile rimonta dell'ultimo turno di qualification round approda ai playoff sfidando gli austriaci più titolati del Klagenfurt, e continua a stupire con l'ottima vittoria esterna; in Italia poche sorprese regalate dai quarti di finale, Milano vince all'Agora con Caldaro è torna sul 2-1.

Klagenfurt-Bolzano 1-3

Incredibile inizio di serie, Bolzano qualifica ai playoff all'ultimo minuto di regular season fa saltare subito il fattore campo in Austria prendendosi una vittoria che fa sognare i tifosi bolzanini. Ospiti subito avanti nel primo periodo con Monardo, mostrando un grande sicurezza nel gioco e nell'atteggiamento; putneggio che cambia nel secondo periodo ma rimane un gol di vantaggio biancorosso: 0-2 Smith e accorcia le distanze Kozek. L'ultimo periodo si attende la rabbiosa reazione dei padroni di casa che però non agguantano il pareggio, anzi dopo 6 minuti concedono ancora al Bolzano il gol del definitivo 1-3 con Angelidis. Domenica al PalaOnda ghiotta occasione per andare sul doppio vantaggio nella serie.

Le altre in EBEL

Salisburgo e Vienna rispettano il pronostico: il Red Bull Salisburgo rischia dopo aver condotto per larghi tratti, ricorrendo ai supplementari per battere 3-2 il Dornbirn che nell'ultimo periodo aveva recuperato il doppio svantaggio. Tutto facile per i Vienna Capitals che battono con un secco 4-1 Innsbruck chiudendo la pratica nei primi 16 minuti con il triplo vantaggio. Cade invece il fattore campo a Linz dove i padroni di casa si fanno battere da Zagabria brava a recuperare e ribaltare la situazione dopo essere stata in svantaggio per 2-0 già nel primo periodo; i regolamentari si concludono sul 3-3, il gol decisivo al 4 minuto e 55 secondi del supplementare è di Lehtonen e serie sullo 0-1 che si sposta ora a Zagabria.

Milano-Caldaro 8-3

Milano si riprende dopo la brutta sconfitta in gara 2, ma deve faticare molto per avere ragione di un Caldaro che si dimostra vivo più che mai. Dopo soli 36 secondi è vantaggio ospite pareggiato al 16 da Senoner che scaccia un po' di paura; nel secondo tempo però è ancora il Caldaro a passare in vantaggio, spaventando nuovamente il pubblico dell'Agora: ci pensa Petrov dopo 4 minuti a ristabilire la parità. Nel terzo periodo esce finalmente la forza dei padroni di casa che in soli 6 minuti realizzano i tre gol che metteno a distanza di sicurezza gli avversari e ne affossano il morale. Caldaro prova a riaprirla con il 5-3 ma passano 20 secondi e Borghi ristabilisce le distanze, seguito meno di un minuto dopo da Asinelli e nel finale ancora Petrov per l'8-3.

Le altre in IHL

Appiano ipoteca la serie vincendo anche gara 3 con Ora, in una partita più combattuta delle precedenti che ha regalato emozioni fino all'ultimo, conclusasi sul 4-2 per i padroni di casa che comandano la serie sul 3-0; tutto troppo facile per Merano sull'Alleghe: altra scorpacciata di gol, con l'8-2 finale che rispetta i pronostici di un altro quarto di finale senza sorprese. Per Pergine-Fiemme invece bisogna andare oltre i tempi regolamentari per sbloccare la situazione di parità di 2-2; ai calci di rigore la spunta il Pergine per 2-1 con la rete di Piva e l'errore decisivo di Vanzetta: anche questa serie sul 3-0.

VUOI VEDERE IL CALCIO EUROPEO E ITALIANO, MA ANCHE TANTI ALTRI SPORT IN LIVE STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE



News correlate

Torna su