Bjoerndalen ha detto basta. La leggenda del biathlon si ritira a 44 anni

Il 44enne norvegese ha annunciato il ritiro per questioni di salute. E' l'uomo più medagliato delle Olimpiadi invernali

Bjoerndalen, biathlon - Reuters

Bjoerndalen, biathlon - Reuters

La leggenda vivente del biathlon, Ole Einar Bjorndalen, ha annunciato il ritiro in una conferenza stampa che si è svolta a Simonstranda, ad ovest di Oslo, il suo paese di origine. Il 44enne norvegese ha dunque chiuso una straordinaria carriera in cui ha vinto tutto diventando l'atleta uomo più medagliato nella storia dei Giochi Olimpici invernali con 13 medaglie, di cui 8 d'oro, 4 d'aregnto e 1 di bronzo. "Avrei anche continuato qualche anno in più, ma devo dire basta", ha dichiarato commosso adducendo questioni di salute e familiari. Sulla breccia dal 1993, Bjorndalen ha conquistato anche 20 titoli mondiali, 6 Coppe del Mondo, 95 vittorie di cui una nello sci di fondo e un totale di 179 podi.

I problemi al cuore

Il biathleta norvegese nell'ultimo anno aveva avuto alcuni problemi cardiaci "anche se ho risposto bene alle cure e ho ricevuto un ottimo aiuto dal mio staff medico", ha dichiarato. Gli è stata diagnosticata una fibrillazione atriale, che potrebbe causare coaguli di sangue, ictus e insufficienza cardiaca. "Mi sarebbe piaciuto dire che sono stufo e stanco, ma non lo sono - ha aggiunto -, ora desidero rallentare su consiglio del team medico e della mia famiglia". In un momento difficile per qualsiasi atleta, la notizia bella arriva dalla moglie, la biathleta bielorussa Darya Domracheva, oro in staffetta agli ultimi Giochi di Pyeongchang, che è in dolce attesa del secondo figlio.

La mancata partecipazione ai Giochi

I deludenti risultati ottenuti in questa stagione non gli hanno consentito di concludere la sua fantastica carriera con la partecipazione alla settima Olimpiade. La Norvegia, infatti, non l'ha convocato. E, a proposito di Giochi, nel 2002 fu capace di coqnuistare il Grande Slam a cinque cerchi vincendo tutte le gare in programma: sprint, inseguimento, individuale e staffetta. Sembrava volesse ritirarsi dopo i Giochi di Sochi del 2014 ma ha invece poi voluto proseguire fino a quest'anno.

I due matrimoni

Oltre che per il suo grande talento sugli sci e con la carabina, Bjorndalen ha fatto parlare di sé anche per il matrimonio nel 2006 (durato fino al 2012) con l’ex azzurra Natalie Santer, sposata in una grande cerimonia a Dobbiaco, e per quello del 2016 con la bielorussa Domracheva da cui ha già avuto una bambina nello stesso anno.

VUOI VEDERE IL CALCIO EUROPEO E ITALIANO, MA ANCHE TANTI ALTRI SPORT IN LIVE STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE   



News correlate

Torna su