Australian Open 2018: Nadal c'è, Tsonga e Wozniacki soffrono. Seppi al terzo turno

Sotto 5-2 nel quinto set, il tennista francese rimonta Shapovalov. Fuori la Bencic che nel primo turno aveva eliminato Venus Williams.

Tsonga

Tsonga

Il match più spettacolare della notte australiana è stato senza ombra di dubbio quello che ha visto Jo-Wilfried Tsonga lottare per 5 set e vincere in rimonta 7-5 al quinto contro il giovane canadese Denis Shapovalov (3-6, 6-3, 6-1, 6-7, 7-5). Quando in campo c’è il tennista francese, difficilmente ci si annoia, ed anche questa notte i 16 mila spettatori della Rod Laver Arena si sono esalta assistendo a 3 ore e 37 minuti di buon tennis, con Tsonga capace di recuperare lo svantaggio di 5-2 nel parziale decisivo. Ad attendere il francese ora ci sarà il vincente della sfida tra Nick Kyrgios e il serbo Victor Troicki.

NADAL E CILIC AVANZANO, SEPPI DOMA NISHIOKA – Ieri Roger Federer ha superato Aljaz Bedene, oggi Nadal ha risposto al tennista svizzero, battendo in tre set l’argentino Leonardo Mayer (6-3 6-4 7-6). Il tennista spagnolo ha vissuto qualche patema nel terzo set: sul 4 pari infatti, il numero 1 del mondo ha conquistato il break, ma nel game successivo ha subito la reazione dell’argentino che è rientrato nel match. Al tie break poi, Nadal ha chiuso 7 punti a 4 e si è aggiudicato la sfida. Al terzo turno il maiorchino dovrà vedersela con Damir Dzumhur che ha battuto in quattro set l’australiano John Millman.

Partita piuttosto agevole invece per Marin Cilic che ha battuto Joao Sousa con un netto 6-1, 7-5, 6-2, mentre è durata solo 44 minuti la partita di Gilles Simon, costretto al ritiro contro Pablo Carreno Busta per un problema alla gamba destra. Lo spagnolo ora se la vedrà contro Gilles Muller, capace di sfatare una sorta di “maledizione” che durava da Wimbledon e che lo vedeva incapace di vincere due partite di fila: questa notte il tennista lussemburghese ha battuto il tunisino Malek Jaziri in 4 ore e 2 minuti, con il parziali di 7-5, 6-4, 6-7, 3-6, 6-2.
Tutto facile anche per Andreas Seppi che supera agevolmente il giapponese Yoshihito Nishioka per 6-1, 6-3, 6-4 e si qualifica al terzo turno dell’Open d’Australia. Il tennista altoatesino si rende protagonista di un match quasi perfetto, condotto sin dal primo scambio, ed ora attende il vincente della sfida tra Karlovic e Sugita.

RISCHIA LA WOZNIACKI, FUORI LA BENCIC — Nel tabellone femminile Caroline Wozniacki rischia moltissimo contro la croata Jana Fett, salva due match point nel terzo set e alla fine riesce ad imporsi 3-6, 6-2, 7-5. La Wozniacki è stata ad un passo dall’eliminazione quando nel parziale decisivo si è ritrovata sotto 5-1 e 40-15, ma proprio quando per la croata era arrivato il momento di raccogliere quello che era stata capace di seminare, la Fett ha accusato una tensione eccessiva, finendo per perdere 6 game consecutivi. Vittoria senza troppo patemi per Elina Svitolina, testa di serie numero 4, che ha perso il primo parziale contro Katerina Siniakova, ma nel secondo set ha cambiato marcia, finendo per aggiudicarsi 12 game a 3. Continua a stupire invece la 15enne ucraina Maria Kostyuk che dopo aver superato le qualificazioni ed aver eliminato al primo turno la cinese Shuai Peng, questa notte ha battuto Olivia Rogowska con il punteggio di 6-3, 7-5. Delude invece Belinda Bencic che dopo aver eliminato al primo turno Venus Williams, fallisce la prova del nove ed esce di scena dagli Australian Open contro la thailandese Lukasika Kumkhum, perdendo con un netto 6-1, 6-3.



News correlate

Torna su