Eurolega, Stella Rossa-Milano 100-89, ancora uno stop per l'Olimpia

L'Olimpia Milano esce malconcia dal difficile campo di Belgrado e non muove la classifica

Eurolega, Stella Rossa-Milano 100-89, ancora uno stop per l'Olimpia

Milano prende ancora 100 punti, non è la prima volta e si teme non sarà l'ultima in questa Eurolega dove riesce a giocarsela fino in fondo quasi con tutte ma poi la difesa la condanna quasi sempre alla sconfitta. Bene Kuzminskas e Goudelock con 17 e 15 punti realizzati.

La partita - Il primo quarto inizia a suon di triple per Milano, con Theodore, Micov e Goudelock subito caldi e in ritmo per il 4-9 iniziale. Poi un momento di difficoltà e la pressione dei tifosi serbi rimettono subito avanti i padroni di casa per 11-9. Il primo canestro da due dell'Olimpia arriva al sesto minuto con Kuzminskas, segno che la soluzione dall'arco è sempre la preferita. Le percentuali al tiro nel primo periodo rimangono alte, permettendo ad entrambe le formazioni di ribattere canestro su canestro gli avversari. Jordan Theodore autore di ben 7 punti nel primo quarto che si conclude 23-20 per i serbi con un ottimo 8/13 dal campo. Il secondo quarto vede segnali di ripresa incoraggianti per Curtis Jerrels, che sigla 4 punti consecutivi, la Stella Rossa però non lascia scampo e mette sempre la testa avanti appena Milano prova ad andare in vantaggio. A metà quarto arriva un bruttissimo 12-0 che porta Milano al massimo svantaggio in doppia cifra. Un parziale che taglia le gambe ai ragazzi di coach Pianigiani. Bertans realizza una tripla che smuove dopo svariati minuti il punteggio ospite, ma i serbi non concedono break, la difesa di Milano è ancora una volta troppo perforabile, e la stella rossa segna 50 punti alla sirena dell’intervallo lungo. Negli ultimi due minuti, complice un ottimo Micov, riesce ad accorciare e chiude il secondo quarto sul 50-45.

Il terzo quarto inizia con Milano ancora in modalità sarto, a cucire le distanze portandosi a -4. Purtroppo però la stella Rossa tiene la testa avanti, piazza un altro bel parziale e torna in vantaggio di 8 punti. L’intensità messa in campo dai serbi è maggiore e Milano più di una volta barcolla cercando di rimanere aggrappato al match. Stella Rossa che mantiene un 60% dal campo e il 67% da due; percentuali troppo elevate per Milano che senza una difesa vera e propria, subisce e non riesce più a rientrare. Kuzminskas realizza una tripla che porta ancora Milano in partita, prima della sirena del terzo quarto ma i padroni di casa segnano il finale 71-65. Nell’ultimo periodo però la difesa di Milano non scende in campo, già nei primi minuti lo svantaggio sale in doppia cifra e non viene più recurato. Milano risponde in attacco, ma per ogni canestro fatto ne subisce un altro, ed è proprio questo l’aspetto peggiore dell'Olimpia. Alla fine sono altri 100 punti subiti, 4 quarti su 4 persi nel parziale, un clamoroso 74% da due concesso ai padroni di casa, al quale si aggiunge il 50% da tre. Per Milano bene Kuzminskas con 17 punti e Jordan Theodore con ben 8 assist. Il finale recita quindi l’ennesima sconfitta milanese, per 100-89.  

22^ Giornata

Nelle altre partite della 22^ giornata, tutte vittorie casalinghe nelle partite del giovedì con Maccabi-Barcellona 94-82, Panathinaikos-Baskonia 80-76, la sorprendente caduta della capolista in terra spagnola, Valencia-Cska Mosca 103-99, e Malaga-Anadolu Efes 81-68 che era una delle ultime speranze per i turchi di evitare l'ultimo posto. Nella giornata odierna invece Fenerbache-Bamberg 77-69, Zalgiris-Khimki 74-84, Real-Olympiakos 79-80. La classifica dice che nonostante lo stop il Cska rimane primo con 17/5, dietro il Fenerbache con 15/7. Milano dodicesima con 7/15 si allontana dalle altre, l'ottavo posto è sempre lontano, occupato dal Maccabi con 12/10.


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su