William Hill IT Italiano

Virtus Bologna, è rivoluzione: come tecnico c'è Trinchieri. Nel mirino Hackett e Flaccadori, ma non solo

La Virtus Bologna, mancati i playoff, è alle prese con la ricostruzione per affrontare da protagonista la prossima stagione: Trinchieri in pole per la panchina

La Virtus Bologna 2018-2019 cambierà totalmente pelle o quasi. Chiusa la stagione in corso con la mancata qualificazione ai playoff, per la società felsinea è arrivata l'ora dei grandi cambiamenti. Questi coinvolgeranno non solo il roster, ma anche dirigenza e staff tecnico. Partendo dalla cosidetta "stanza dei bottoni", il primo cambio riguarda il ruolo di general manager. Si ripartirà da Alessandro Dalla Salda, che ha salutato dopo 21 anni il suo passato, cioè Reggio Emilia. Ironia della sorte squadra che ha inflitto alla Virtus la sconfitta decisiva nell'ultimo match della regular season.

Assieme al neo Gm, arriverà anche un direttore sportivo. Due le piste "calde" al momento: Marco Martelli, che ha ottenuto ottimi risultati a Casale Monferrato, e Alessandro Giuliani adesso a Brindisi.

DALLA SALDA PORTA TRINCHIERI IN PANCHINA?

Nei giorni scorsi lo stesso Dalla Salda ha già avviato i contatti per portare sulla panchina della Virtus Bologna il nuovo tecnico che andrà a sostituire Alessandro Ramagli. Si tratta di Andrea Trinchieri, al quale sarebbe già stata recapita un’offerta di contratto: durata biennale con l’opzione per il terzo anno. L’allenatore meneghino, esonerato da Bamberg a metà stagione, è affascinato dal nuovo progetto della Virtus Bologna e avrebbe scavalcato Sasha Djordjevic nelle preferenze virtussine.

TI PIACE SCOMMETTERE? REGISTRATI SUL MIGLIOR BOOKMAKER ONLINE  - BET365 OFFRE IL 100% DI BONUS

LA VIRTUS SCEGLIE IL 6+6, HACKETT E FLACCADORI NEL MIRINO

Sul fronte roster invece, sono moltissimi i nomi che circolano in ambito Virtus Bologna. Una certezza dovrebbe essere quella di scegliere la formula 6 italiani e 6 stranieri, con le sicure conferme di Pajola, Baldi Rossi e Aradori. E se l'arrivo di Trinchieri in panchina venisse confermato, il primo nome alla voce acquisti potrebbe essere quello di Daniel Hackett dal Bamberg dove i due hanno già lavorato insieme. Altro nome molto in vista è invece quello di Diego Flaccadori, 22enne guardia di Trento. Il giovane talento italiano si è confermato per la terza volta miglior under 22 del campionato e con un contratto in scadenza a fine stagione, è obiettivo molto concreto.

ALTRI NOMI: MARKOISHVILI, REYNOLDS E MIKA

Altri nomi spesi in queste ore a Bologna, sono quelli di Manuchar Markoishvili in uscita da Reggio Emilia, che Dalla Salda potrebbe portare con sé. Inoltre, secondo quanto riferisce l'edizione odierna de La Repubblica, edizione Bologna, in casa Virtus piacciono tanto altri due elementi. Il primo è quello di Jalen Reynolds, centro americano che ha chiuso la stagione con Reggio Emilia e passato nelle scorse ore al Barcellona, per giocare i playoff con i blaugrana. Per lui contratto sino al termine della stagione, poi tutto aperto tra permanenza in Catalogna e nuove chence, come la Virtus. Più facile invece raggiungere Eric Mika, pivot americano di 23 anni, nell'ultima stagione visto a Pesaro con 14.3 punti e 7.3 rimbalzi in 28' a partita.

Eurolega, Hackett incanta la Baviera



News correlate

Torna su