Virtus Bologna, Dalla Salda deve sciogliere il nodo allenatore: intanto si avvicina Peric

In casa Virtus Bologna si è insediato il nuovo General Manager Dalla Salda: l'obiettivo primario è trovare il nuovo allenatore

La Virtus Bologna ha mosso ufficialmente il primo passo verso il rinnovamento tanto annunciato. Nella giornata di venerdì infatti si è insediato in casa virtussina il nuovo General Manager che risponde al nome di Alessandro Dalla Salda. L'ex Reggio Emilia ha firmato un contratto triennale ed è entrato a far parte del CDA bianconero, di nuovo a 5 elementi. E il primo nodo che il nuovo AD dovrà sciogliere è quello relativo al nuovo allenatore, dopo l'addio di Alessandro Ramagli.

Nella conferenza stampa di presentazione ai media, lo stesso Dalla Salda ha fornito qualche spunto interessante: "Penso a un profilo internazionale, che non significa necessariamente straniero. L’allenatore è un caporeparto, in passato la grande Virtus non si fondava sulle individualità ma sull’organizzazione. Ho una mia idea su questo, e diffondendola non vorrei bruciare tecnici preparati e bravissimi. Ma penso a un allenatore full-time, sempre presente, anche se è vero che stiamo valutando anche figure di coach in grado di reggere il doppio impegno”.

Se sino a una decina di giorni fa il nome di Andrea Trinchieri sembrava essere quello buono per la Virtus, poi le cose sono cambiate tra richieste economiche troppo alte e l'inserimento dei turchi del Darussafaka pronti a garantire investimenti economici alti e soprattutto la vetrina dell'Eurolega. Così a ritornare in pole in queste ore è il nome di Sasha Djordjevic, attuale allenatore della Serbia, già contattato e con cui si sta discutendo per trovare un'intesa. Come spiegato dallo stesso Dalla Salda, la società preferirebbe un coach full time, anche perché la Serbia avrà due partite di qualificazione ai mondiali di Cina 2019 a metà settembre, in piena preparazione del campionato. Ma si sta ragionando per trovare un compromesso.

Hrvoje Peric nuovo obiettivo concreto della Virtus

Nel frattempo si muove anche il mercato dei giocatori. In questo senso la Virtus Bologna avrebbe messo gli occhi sull'ala piccola Hrvoje Peric dell'Umana Reyer Venezia. Il cestista croato è in scadenza di contratto e, come riporta Stadio, la Virtus sarebbe molto interessata. Anche perché le parole dello stesso Peric alla Gazzetta dello Sport sanno di addio certo: "Se rinnovo? Mah, visto che con alcuni miei compagni il club si è già mosso con i rinnovi mentre con me nessuno si è fatto vivo, direi proprio che siamo alle ultime gare, sperando di vincere un altro scudetto. Restare in Italia? Sì, è la mia priorità. Mi piace stare nel vostro Paese, mi piace il vostro campionato". Per lui in questa stagione in regular season 12.3 punti e 5.6 rimbalzi, 1.7 assist, in 24′ di media.

LeBron come il vino: "Sono quello di sempre ma più stagionato"



News correlate

Torna su