Virtus Bologna: in 'regia' occhi su Green e Cournooh, come pivot tutto su Reynolds

L'obiettivo della Virtus Bologna del nuovo ad Alessandro Dalla Salda è costruire un roster solido e affidabile da consegnare a Pino Sacripanti

La Virtus Bologna prova a "muovere" in maniera consistente il proprio mercato che fin qui ha vissuto "titubanze" e affari sfumati all'ultimo. E' il caso ad esempio di Diego Flaccadori che sembrava ad un passo e in uscita dalla Dolomiti Trento. Poi però la guardia classe 1996 ha ricevuto offerte importanti anche da club europei e al momento sta valutando la situazione. O come l'ala piccola Awudu Abass, in uscita anche lui dall'Olimpia Milano. Il classe 1993, dopo gli impegni con la Nazionale, proverà la Summer League e la chance di andare in NBA, oppure "strappare" un ingaggio da un top club europeo.

COME PLAY SI PUNTA SU MIKE GREEN E DAVID COURNOOH

Così l'amministratore delegato della Virtus, Alessandro Dalla Salda, sta valutando diversi profili per mettere a disposizione di Sacripanti un roster solido e affidabile. Partendo dalla delicata scelta del playmaker. In quest'ottica, sono due i nomi forti che i felsinei stanno inseguend. Il primo della lista è David Cournooh, play-guardia di passaporto italiano che nella passata stagione ha vestito la maglia della pallacanestro Cantù. Forse uno dei più costosi sul mercato italiano, ma la Virtus è decisa. Per lui nella scorsa stagione, 6.9 punti a gara con più di 21 minuti in campo, 2.3 assist e 2.2 rimbalzi di media a partita. Il secondo nome è quello dell'esperto Mike Green, nell'ultima stagione visto in Grecia con la maglia dell'AEK Atene e vittorioso nella Champions League. Il classe 1985 ha grande esperienza e in Italia ha già vestito le maglie di Cantù, Varese e Venezia.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL BASKET? ENTRA, REGISTRATI SU WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE 

LA VIRTUS PUNTA SU REYNOLDS COME PIVOT

Per il ruolo di centro invece, la Virtus Bologna ha al momento un solo grande obiettivo: questo porta il nome di Jalen Reynolds. Il pivot ha giocato nell'ultima stagione nella Grissin Bon Reggio Emilia, per poi concludere la stagione a Barcellona, giocando i playoff col club blaugrana. Il lungo classe 1992 ha concluso la stagione con 11 punti di media a partita, con quasi 7 rimbalzi a match. In Eurocup invece 10.5 punti e 7.5 rimbalzi di media. Infine a Barcellona le statistiche sono queste: in 9 presenze ha giocato quasi 14 minuti a match, con 5.2 punti e 3.8 rimbalzi di media. Su di lui insiste l'interesse di altri club, specie russi come Zenit St. Pietroburgo e Unics Kazan. Per lui si parla di un ingaggio sui 400mila euro a stagione.

ULTIMI VIDEO BASKET



News correlate

Torna su