LeBron James tra i grandi del basket. Entra nel prestigioso club dei 30mila punti

Il giocatore dei Cleveland Cavaliers è il settimo giocatore della storia NBA a riuscire nell'impresa.

LeBron James tra i grandi del basket. Entra nel prestigioso club dei 30mila punti

Non c'erano dubbi che LeBron James fosse un campione, ma quando si superano certi limiti si è sicuri di essere destinati ad entrare di diritto nella leggenda. A 33 anni e 24 giorni, infatti, il giocatore dei Cleveland Cavaliers, è diventato il più giovane della storia ad entrare nel prestigioso club dei 30mila punti realizzati in NBA. Lo ha fatto con i 28 messi a segno nell'ultima gara giocava dai Cavs all'AT&T Center di San Antonio persa contro gli Spurs per 114-112. Una sconfitta che però non scalfisce minimamente la grande impresa del giocatore nativo di Akron, nell'Ohio.

Il fatto di essere il più giovane ad essere riuscito in questa impresa gli garantisci ulteriori margini di crescita e, probabilmente, la scalata di una classifica che al momento lo vede alle spalli di altri mostri sacri che hanno fatto la storia della National Basket Association e che meritano di essere tutti citati: da Kareem Abdul-Jabbar (primo con 38.387 punti) a Karl Malone (36.928), da Kobe Bryant (33.643) a Michael Jordan (32.292), da Wilt Chamberlain (31.419) al tedesco Dirk Nowitzki (30.808), unico europeo ad essersi inserito in questa ristretta cerchia. Ancora prima di scendere in campo, LeBron si era auto-complimentato su Instragram e aveva sperato di realizzare l'impresa su assist di Dwyan Wade. Così è stato quando James ha siglato il parziale di 29-25 Cavs nel primo quarto. Accompagnato dall'applauso dell'intero  AT&T Center e dalle congratulazioni di compagni, staff e avversari, James ha poi “incassato” i tantissimi complimenti arrivati sui social network da Vip e gente comune.

E’ un momento veramente speciale anche perché non sono mai stato un realizzatore puro né un giocatore egoista”, ha commentato James, entrato nei giorni scorsi nella lista dei giocatori che prenderanno parte al prossimo All-Star Game. “Tuttavia non sono mai capace di apprezzare fino in fondo ciò che faccio, e non è soltanto colpa della sconfitta. Probabilmente mi renderò conto di ciò che ho fatto solamente a fine carriera, quando mi dedicherò alla mia famiglia”.

VUOI VEDERE I CAMPIONATI DI CALCIO E MOLTI ALTRI SPORT IN DIRETTA STREAMING? ECCO LA SOLUZIONE



News correlate

Torna su