Basket: Italia sul velluto di Pavia per un posto a Euro 2019

In un PalaRavizza tutto esaurito le ragazze di coach Crespi vincono 93-33 contro la Macedonia.

Basket: Italia sul velluto di Pavia per un posto a Euro 2019

La notte degli innamorati ha visto le azzurre dominare al PalaRavizza di Pavia conquistando il primo posto nel girone H battendo la Macedonia per 93 punti a 33.

Nel referto di partita sono stati segnati 21 punti a Cecilia Zandalasini, 20 a Giorgia Sottana e in doppia cifra sono arrivate anche Francesca Dotto (12) e Raffaella Masciadri (10).

Numeri che danno l’idea della differenza tra le 2 compagini e che a lunghi tratti hanno provocato noia e sofferenza in quanto le ragazze macedoni erano impotenti di fronte alle nostre beniamine che per dovere di classifica non si sono potute fermare in quanto il primo posto in classifica è condiviso con la Svezia (mi sembra di avere un dejavu).

La Svezia infatti avendo battuto per 63-55 la Serbia si è portata sul 3-1 e quindi ha reso tesissimo l’ultimo turno che è in programma per il mese di Novembre dove le azzurre si sfideranno proprio contro la Croazia e in casa per la partita da dentro o fuori con la Svezia(ancora dejavu) che deciderà se saremo tra le 8 prime del girone e quindi tra le squadre direttamente qualificate o se la differenza punti della sfida lombarda diventerà fondamentale per rientrare tra le 6 migliori seconde.

Come dichiarato da Marco Crespi a fine partita: "Se una partita diventa facile è merito di chi la fa diventare facile giocando di squadra in ogni momento. Brave le ragazze. Brave e con il sorriso. E per fotografarlo scelgo le lacrime di emozione di Elisa Ercoli".

In effetti la partita è sembrata chiusa già dopo il primo quarto, in quando la differenza tecnica e realizzativa delle 2 compagini sono apparse subito abissali e la sensazione almeno in tribuna era quella del andiamo a bere qualcosa al bar. Ma la professionalità delle atlete e la motivazione del coach hanno portato le ragazze a non abbassare mai la concentrazione e a portare a casa un'importante vittoria che in questi casi non è poi cosí scontata.

La storia del Basket femminile azzurro inizia con l’europe di casa (Roma) del 1938 dove le prime azzurre conquistano il loro primo ed unico oro europeo (un bronzo ed un argento arrivarono nel 1974 e nel 1995) e in quanto a medaglie oltre alle 3 già citate gioie conquistate in terra continentale possiamo vantare anche un freschissimo oro (2009) e 2 argenti nei giochi del mediterraneo e un oro ed un argento vinti alle Universiadi del 1995 e del 2003.

Italia-Macedonia 93-33

(25-4; 56-19; 71-30)

 

Italia: Consolini (0/2, 0/2), Filippi 4 (2/2, 0/2), Sottana 20 (3/5, 3/7), Zandalasini 21 (7/10, 2/6), Dotto F. 12 (6/7, 0/3), Masciadri 10 (1/1, 2/6), Crippa (0/3 da 3), Dotto C. 7 (1/4, 1/1), Ercoli (0/4), Nicolodi 2 (1/2), Cinili 5 (1/2, 1/2), Andre 12 (5/7). All. Marco Crespi.

Macedonia: Stojanovska (0/1), Kozhobashiovska 2 (1/1), Tanturovska 4 (1/5 da 3), Lazareska 4 (2/3, 0/1), Musa 1, Nikolikj 2 (1/1, 0/1), Petrushevska, Kmetovska 4 (1/5), Shekjeroska ne, Mitrasinovic 9 (1/6, 1/4), Paris 4 (2/7),

Trajchevska 3 (0/5, 1/2). All. Marjan Lazovski

Arbitri: Sebastian Clivez (Svizzera), Bernard Vassallo (Malta), Luis Lopes (Portogallo)



News correlate

Torna su