Coppa del Re, il Barcellona raggiunge il Siviglia in finale: Valencia ko

Dopo il Siviglia di Vincenzo Montella, è il Barcellona di Valverde a ottenere un posto nella finale di Coppa del Re eliminando il Valencia

Sarà Barcellona-Siviglia la finale della Coppa del Re 2017-2018. Dopo la squadra di Vincenzo Montella, è stata la volta dei blaugrana di Valverde strappare il pass per la finale superando il Valencia di Marcelino nel doppio confronto. Dopo l'1-o del Camp Nou firmato da Luis Suarez, il Barcellona ha espugnato per 2-0 il Mestalla con le reti nel secondo tempo di Coutinho e Rakitic. La finale è in programma il 21 aprile, sarà Montella contro Valverde, Messi contro Muriel.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, Marcelino sceglie a sorpresa il 4-3-3 per il Valencia, che nel tentativo di realizzare la rimonta si affida a Zaza, Rodrigo e Vietto nel tridente d'attacco, mentre a centrocampo spazio al terzetto formato da Coquelin, Parejo e Kondogbia. Modulo 4-4-2 per il Barcellona, con Valverde che punta ovviamente sul duo offensivo formato da Messi e Suarez, mentre Coutinho parte dalla panchina in favore di Rakitic. Démbéle l'unico infortunato, con Pique recuperato e in campo anche se non al meglio della condizione.

Il Valencia parte fortissimo e al 14' sfiora subito il vantaggio: cross di Gayà dalla sinistra per il colpo di testa di Rodrigo che colpisce la traversa con Cillessen battuto. I padroni di casa attaccano con folate che mettono in difficoltà gli ospiti, mentre il Barcellona cerca di "addormentare" la sfida con lunghi fraseggi a centrocampo, per spezzare il ritmo ai valenciani. Il primo tempo si chiude così sullo 0-0, ma con la sensazione che qualcosa possa accadere da un momento all'altro.

La ripresa si apre con Valverde che rompe gli indugi e inserisce in campo Coutinho per André Gomes, facendo capire a tutti che il Barcellona vuole chiudere il discorso qualificazione. E nemmeno il tempo di "digerire" il cambio tattico, che il Valencia va sotto al minuto 49: bravissimo Suarez a superare in velocità due avversari, poi cross sul secondo palo per Coutinho che in scivolata beffa Domenech. Si tratta del primo gol del brasiliano con la nuova maglia. A quel punto per il Valencia la "scalata" diventa proibitiva, visto che servirebbero tre reti in 40 minuti o poco più. Padroni di casa che sfiorano il pari al 74', ma Cillesen compie un grandissimo intervento sul tentativo a botta sicura di Gayà. Ma il Barcellona è spietato e all'81' arriva anche il 2-0 con Rakitic: protagonista ancora Suarez che recupera palla sulla trequarti e serve Rakitic tutto solo al limite dell'area. Il centrocampista prende la mira e fulmina Domenech, chiudendo gara e qualificazione alla finale.



RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su