In Spagna divampa lo scandalo della partita truccata: tra gli indagati Caicedo, Gabi e Ander Herrera

Sarebbero 41 le persone indagate per la combine di una partita disputata in Liga nella stagione 2010/2011

In Spagna divampa lo scandalo della partita truccata: tra gli indagati Caicedo, Gabi e Ander Herrera

In Spagna in questi giorni si parla molto dello scandalo della presunta combine tra Levante e Saragozza, sfida valevole per la Liga, andata in scena nel corso della stagione 2010-2011. La presunta combine vedrebbe coinvolti diversi calciatori importanti: secondo quanto riportato da Marca infatti , sarebbero 41 le persone coinvolte nell’ambito del maxiprocesso sulla partita in questione, con Felipe Caicedo – attaccante della Lazio – che rientrerebbe nella lista dei calciatori indagati. Per ricostruire la vicenda si deve risalire al 21 maggio del 2011, quando in Spagna si gioca l’ultima giornata della Liga.

Il Levante, già certo della permanenza in massima serie, riceve il Saragozza, terzultimo in quel momento e alla disperata ricerca della vittoria per centrare la salvezza. La sfida finisce con la vittoria per 2-1 del Saragozza, con gli ospiti che si salvano e condannano il Deportivo La Coruna alla retrocessione. La partita viene inserita nella lista di quelle sospette, ma solo due anni dopo finisce in tribunale, ossia quando Javier Tebas viene eletto presidente della Liga e inizia una battaglia contro la corruzione nel mondo del calcio, con l’obiettivo di far arrivare a galla la verità su Levante-Saragozza.

La tesi degli inquirenti e i calciatori coinvolti: ci sono Caicedo, Gabi e Herrera

La tesi sostenuta dagli inquirenti è quella secondo la quale, il Saragozza – alla disperata ricerca di punti salvezza – abbia versato un milione di euro nelle casse del Levante per far in modo che i padroni di casa concedessero i tre punti alla squadra ospite. Quei soldi poi, sempre secondo la ricostruzione degli inquirenti svelata da Marca, sarebbero stati redistribuiti tra calciatori e dirigenti. La prova regina che inchioderebbe i giocatori del Levante sarebbe riconducibile alle differenze nelle spese sostenute dagli stessi calciatori da un’estate all’altra: se infatti in quella del 2010, i calciatori del Levante avevano speso cifre altissime per portare in vacanza le rispettive famiglie, in quella del 2011 vengono colpiti da un’austerity improvvisa e apparentemente inspiegabile.

L’unica spiegazione, secondo gli inquirenti, sarebbe proprio quella che potrebbe rappresentare la prova dell’esistenza della combine: vale a dire il fatto che nell’estate del 2011 i calciatori del Levante avevano a disposizione molti contanti da spendere. Tra i calciatori che, secondo Marca, figurerebbero nella lista degli indagati ci sarebbero molti nomi illustri: si parte da Gabi, attualmente capitano dell’Atletico e a quei tempi in forza al Saragozza, fino ad arrivare a Ander Herrera che oggi gioca nel Manchester United. Da sottolineare anche la presenze dell’ex attaccante della Regina Stuani – che realizzò la rete del Levante in quella sfida –  e dell’attaccante della Lazio Felipe Caicedo, in quel momento in prestito dal City Levante. L’attaccante biancoceleste però non avrebbe incassato soldi dalla combine, ma figurerebbe nel registro degli indagati perché a conoscenza dei fatti. In totale invece, sarebbero 9 i calciatori che avrebbero incassato i soldi della combine. Di certo si tratta di una storia che contribuisce a minare la credibilità del calcio spagnolo, gettando ombre sulla regolarità dei campionati. La speranza è che la giustizia faccia il suo corso e che, se le accuse dovessero essere provate, si arrivi a delle condanne esemplari.



News correlate

Torna su