Vinicius, Lincoln e gli altri talenti brasiliani che piacciono alle big d'Europa

Mentre in Europa si sono conclusi i campionati più importanti, in Brasile il massimo campionato mette in mostra un'altra nidiata di gran classe

Vinicius, attaccante Flamengo - Reuters

Vinicius, attaccante Flamengo - Reuters

Da sempre il più grande esportatore di talenti, il Brasile continua a produrre calciatori che attirano su di sè l'attenzione dei grandi club del Vecchio Continente. E mentre in Europa i campionati nazionali lasciano spazio al Mondiale e (per l'Italia) alle vacanze, il Brasileirão mette in mostra i nuovi assi di domani. Abbiamo dato un'occhiata a quelli che sono i giocatori più interessanti di questa edizione del massimo campionato verdeoro. Chi sarà il prossimo Neymar a sbarcare in Europa?

LINCOLN, IL CLASSE 2000 CHE PIACE A JUVE E MILAN

Tra i nomi che si stanno mettendo in luce nella Serie A brasiliana c'è Lincoln, attaccante del Flamengo che si è messo in luce nel Sudamericano Under 17 siglando 3 reti e che ha nella rapidità e nella potenza le sue doti migliori. Piace alla Juventus e al Milan, ma su di lui ci sono le "solite" Real Madrid e Barcellona. Per il momento il Flamengo lo ha bloccato con una clausola rescissoria di 50 milioni di euro. A proposito di Flamengo, non si può non citare Vinicius Junior, altro giocatore che ha vinto il Sudamericano Under 17 e che in questa competizione si è laureato capocannoniere con 7 reti. Come per il suo compagno di club e reparto, c'è il Real in pressing per accaparrarselo.

UN PORTIERE DAL FUTURO GARANTITO

La scuola del portieri brasiliani negli ultimi due decenni è cresciuta molto. Dalle nostre parti sono passati Taffarel, Julio Cesar e Dida solo per citarne alcuni. Ora si sta ben comportando Alisson alla Roma e chissà che un giorno nella nostra Serie A non possa arrivarci anche Gabriel Brazão, anch'esso classe 2000 che con il suo metro e 91, e grandi qualità (istinto, senso della posizione, tempi di uscita, presa plastica, sicurezza) dovrà in primis convincere Mano Menezes a dargli una chance con il Cruzeiro, squadra nella quale ha davanti altri concorrenti più esperti.

PAULINHO, L'ALA CHE MEZZA EUROPA SOGNA

Chi invece si è già ritagliato spazi importanti anche tra i grandi è Paulinho del Vasco da Gama che alla vigilia del torneo 2018 aveva già raccolto 19 presenze e 1 gol con il Vasco nel Brasileirão. Fermato da un infortunio a un gomito, ha già incassato le proposte di Atletico Madrid e Paris Saint-Germain. Cosa serve per prenderlo? Intanto 30 milioni per pagare la clausola rescissoria.

TUTTI I GIOCATORI NEL MIRINO DELLE ITALIANE

Ma sono molti i giocatori che potrebbero, chi prima chi dopo, sbarcare in Italia. Eder Militao è uno di questi: 20enne difensore centrale del San Paolo che può fare anche il terzino arriva da un club che solo nel recente passato ha lanciato Kakà e Casemiro. C'è poi l'attaccante Yuri Alberto, che è addirittura un 2001 e che gioca nel Santos. Inter e Juventus hanno fatto un sondaggio. La Roma ha invece puntato il difensore Lucas Halter dell'Atletico Paranaense e il fantasista Vitinho del Corinthians. Infine il più giovane di tutti, quel Kaio Jorge classe 2002 del Santos che è molto stimato dai due club di Milano.

Vinicius Junior, ecco perché vali 45 milioni!



News correlate

Torna su