Il Community Shield 2018 è del Manchester City: parte male l'avventura di Sarri al Chelsea

Il primo match ufficiale in Inghilterra se lo porta a casa il Manchester City, che mette le mani sul Community Shield 2018: restano all'asciutto Sarri e il suo Chelsea

La frase è scontata, ma non per questo non va utilizzata. L'avventura di Maurizio Sarri alla guida del Chelsea non parte col piede giusto, tutt'altro. E l'occasione di poter festeggiare il primo titolo in carriera da allenatore sfuma davanti al Manchester City di Pep Guardiola. I Citizens si portano a casa il Community Shield 2018, che mette di fronte le vincitrici di Premier League e FA Cup della passata stagione.

Ovviamente per Sarri e i Blues ci sarà tempo per porre rimedio, ma il City si è dimostrato più pronto e nettamente pià a suo agio sul campo. Sarri lo aveva detto alla vigilia e sul campo si è avuto conferma: "La difficoltà maggiore contro il City? Loro lavorano insieme da due anni mentre noi abbiamo iniziato due settimane fa". Guardiola e i suoi dunque continuano a dominare la scena, in un match in cui comunque mancavano grandi interpreti, due su tutti, De Bruyne e Hazard.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? ENTRA, REGISTRATI SU WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE 

LA PARTITA, DECIDE UNA DOPPIETTA DI AGUERO

Sul fronte formazioni, Guardiola riparte 4-3-3 con Mahrez e Sané a supporto dell'unica punta Aguero. A centrocampo Bernardo Silva e Foden ai lati di Fernandinho. Sarri punta su un modulo speculare, con Hudson-Odoi e Pedro ad affiancare Morata in avanti, mentre a centrocampo Jorginho e Fabregas con Barkley.

Il primo tempo vede un City dominare a lungo e chiudere nella propria trequarti il Chelsea. La formazione di Sarri non riesce a mantenere il controllo del gioco, con la pressione dei Citizens che si fa sempre più insistente sino alla rete dell'1-0 di Aguero al minuto 13: troppo facile l'azione per i ragazzi di Guardiola con Bernardo Silva che verticalizza per Foden, questo cavalca per una trentina di metri e scarica per Aguero al limite, Rudiger e David Luiz non stringono e il diagonale mancino dell'argentino non perdona. Il Chelsea si fa vedere in avanti solo nel finale di tempo, ma con Bravo mai impegnato severamente.

La ripresa si apre con Gundogan per Sané ed è sempre il Manchester City a fare la partita. Si aprono anche spazi invitanti, con Aguero che al 55' pecca di freddezza dopo aver dribblato anche Caballero, mettendo sull'esterno della rete. Al 57' però l'argentino non sbaglia e fa doppietta: altra ripartenza con Gundogan che serve sulla destra Bernardo Silva, il portoghese rientra sul sinistro e imbuca per Aguero che col destro fulmina ancora il connazionale portiere del Chelsea. Sarri manda in campo Drinkwater, Willian e Abraham, provando a cambiare qualcosa. Ma è un tentativo vano, a far festa è il Manchester City di Guardiola.

ULTIMI VIDEO CALCIO ESTERO



News correlate

Torna su