Il senatore capitano della Roma rifiuta di iniziare il riscaldamento urlando contro uno dei collaboratori di Ventura

 Una delle pagine più drammatiche per l'italia sportiva si è scritta ieri sera allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro, dove la Svezia con un soffertissimo 0-0 agguanta la qualificazione ai mondiali 2018 a differenza dell'Italia, mestamente esclusa dalla massima competizione calcistica.

I protagonisti oltre a dover digerire una delle più brutte serate di sempre della loro carriera, dovranno assorbire le aspre critiche che in queste ore stanno piombando su dirigenti, allenatore e giocatori.

In questa situazione fallimentare le responsabilità sono divise tra tutti i protagonisti e la radiografia di questo disastro sportivo è stata immortalata da una scena eloquente in cui Daniele De Rossi, inquadrato dalle telecamere, ha espresso il gran rifiuto di iniziare la procedura di riscaldamento utilizzando pressappoco quest'espressione:" Che ca**o entro a fare io?? Dobbiamo vincerla la partita non pareggiarla! ".

Un gesto forte, dettato dalla foga agonistica e dall'apprensione vissuta in quel momento da De Rossi, un gesto sicuramente fatto in buona fede per amore della sua nazionale, eppure non capita quasi mai che un giocatore rigetta in quel modo una richiesta dell'allenatore.

A cosa è dovuto un gesto simile? Sicuramente De Rossi, come spiegato dallo stesso capitano giallorosso successivamente, ha consigliato l'ingresso in campo dei compagni Insigne ed El Shaarawy, con ben altre caratteristiche rispetto alla spiccata difensività di De Rossi. Qualcosa è sfuggito di mano sicuramente, Ventura allenatore esperto e da anni nel calcio che conta avrà avuto i suoi motivi e le sue strategie tattiche per invitare al riscaldamento De Rossi. Un cambio di modulo per far uscire la Svezia dalla sua tana? Creare più spazi? Non lo sapremo mai, perchè alla fine il "consiglio" di De Rossi è stato seguito da ventura che ha inserito Bernardeschi ed El Shaarawy in campo insieme in quella che si è rivelata alla fine una mossa velleitaria. Lanci lunghi, dominio svedese nelle palle alte, confusione nella trequarti e uno 0-0 che ci ha spediti all'inferno.

I senatori in una squadra hanno un ruolo determinante, sono la guida e l'amplificatore delle filosofie dell'allenatore, sono la guida dei giovani e in questa spedizione a quanto pare le guide della nazionale non sono mai state in sintonia.

Ventura non ha dato alcun segnale di autorevolezza, non ha mai dato uno scossone a questo gruppo, e i senatori hanno creduto di poter sobbarcarsi la responsabilità nella guida di questa squadra. Altro episodio che ha messo in forte dubbio l'autorità nel gruppo di Ventura è l'infortunio occorso a Bonucci nel primo tempo in cui il difensore, chiaramente in difficoltà dopo una botta al ginocchio, pur di restare in campo ha messo in seria difficoltà i propri compagni, inducendo all'errore Barzagli che in disimpegno ha consegnato la palla agli svedesi, vicinissimi a chiudere la pratica qualificazione già nel primo tempo. Un episodio che visti gli esiti sulle condizioni di Bonucci non ha avuto risonanza, ma che fa riflettere sul fatto che Ventura non ha mai dato l'impressione di essere carismatico al punto da prendere decisioni in grado di stravolgere gli eventi in partite complicate e denota il fatto che i senatori in questa nazionale abbiano peccato di onnipotenza, figlia della grande tensione e della voglia di raggiungere l'obiettivo ad ogni costo.

Nel gruppo è mancata sinergia, la fiducia nell'allenatore e c'è stata immensa pressione sui senatori, poi ripercossa sui giovani che hanno vissuto con estremo timore la doppia sfida contro la Svezia. Un episodio da cui ripartire, e lo faremo senza Buffon, Barzagli, De Rossi e sicuramente senza Ventura. Avremo tempo per riprendere a lavorare dopo un cataclisma, come accadde nel 2006 dopo calciopoli, dai fallimenti apprendiamo le lezioni più importanti.

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Noi di Sportnotizie24 consigliamo Bet365! Hai un altro bookmaker? Cambia adesso e fai una prova REGISTRATI ADESSO (il gioco è vietato ai minori di anni 18). Puoi guardare anche gli eventi sportivi in live streaming

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24? Ecco come entrare a far parte del nostro team - clicca qui