Juventus, infortunio Lichtsteiner: ecco i tempi di recupero

II terzino svizzero si è fermato in allenamento e non ci sarà già a partire dal match di Champions League contro il Tottenham

Juventus, infortunio Lichtsteiner: ecco i tempi di recupero

La Juventus è pronta per tornare in campo questa sera, nell’andata degli ottavi di Champions, all’Allianz Stadium alle ore 20:45, dove affronterà il Tottenham di Pochettino. Una sfida molto temuta dal tecnico bianconero, Massiliano Allegri, (ecco dove poterla vedere) che ieri ha dichiarato di non firmare per lo 0-0, e che vede in Harry Kane il pericolo peggiore di una squadra che, nelle ultime tre partite di campionato, ha battuto Manchester United ed Arsenal, pareggiando solo con il Liverpool di Klopp all’Anfield Road.

In casa Juventus, però, ieri è arrivata anche una brutta notizia: l’infortunio subito dal terzino svizzero, Stephan Lichtsteiner, fermatosi in allenamento a causa di un risentimento muscolare. Il giocatore non è stato convocato e deve, dunque, rimandare il ritorno in Champions League visto che era stato escluso dalla prima lista nella fase a gironi da Massimiliano Allegri, che gli aveva preferito il tedesco Howedes, arrivato in estate dallo Shalke 04 e fermo spesso ai box. Una sorta di flashback di quanto successo lo scorso anno, quando l’ex giocatore della Lazio rimase fuori dalla lista dei convocati nella prima fase per rientrare nella fase a eliminazione diretta, risultando decisivo al raggiungimento della finale di Champions League, avanzando Dani Alves sulla linea dei tre trequartisti alle spalle di Gonzalo Higuain. Lichtsteiner che, comunque, questa sera sarebbe partito dalla panchina visto che la linea a quattro di difesa dovrebbe essere composta da De Sciglio, Benatia, Chiellini e Alex Sandro, ma il suo stop crea un buco nelle alternative a destra visto che anche Barzagli è out e in panchina questa sera, come difensori, ci saranno solo Rugani e Asamoah, che ormai è considerato un terzino sinistro a tutti gli effetti.

I tempi di recupero        

E’ alla luce dell’emergenza infortuni che attanaglia il reparto arretrato che c’è preoccupazione anche per l’infortunio di Lichtsteiner. La Juventus non è entrata nello specifico dell’infortunio occorso al terzino svizzero, parlando di un risentimento muscolare con esami strumentali che verranno fatti nei prossimi giorni. Sembra probabile, però, che il giocatore salti il derby contro il Torino, allo stadio Grande Torino, che si giocherà domenica alle ore 12:30. Il ritorno in campo è previsto, molto probabilmente, per domenica 25 febbraio per il match contro l’Atalanta all’Allianz Stadium, che si giocherà alle ore 18. Non è escluso, però, che per non correre rischi si posticipo il rientro nell’altro match contro i bergamaschi, valido per la semifinale di ritorno di Coppa Italia (andata 1-0 per la Juve grazie alla rete di Higuain), che si giocherà mercoledì 28 febbraio, sempre a Torino.

Lichtsteiner in questa stagione ha disputato ben diciotto partite, anche a causa degli infortuni subiti da De Sciglio, e ha il contratto in scadenza a giugno, avendolo rinnovato per una stagione lo scorso anno. Fino ad ora non si è parlato di rinnovo ma non sono escluse novità in questo senso nei prossimi mesi, soprattutto se la società bianconera non dovesse riuscire a reperire un sostituto all’altezza in quel ruolo. Discorso diverso sull’out sinistro, dove a giugno si aggregherà alla rosa l’attuale esterno dell’Atalanta, Leonardo Spinazzola.




News correlate

Torna su