William Hill IT Italiano

Totti, che frecciata a Spalletti: “Con lui non c’è mai stato un confronto e vi svelo che…”

L’ex Capitano della Roma è tornato a parlare del rapporto avuto con l’ex tecnico giallorosso

Totti, che frecciata a Spalletti: “Con lui non c’è mai stato un confronto e vi svelo che…”

Luciano Spalletti è alle prese con i problemi di casa Inter ed è chiamato a gestire un momento piuttosto complicato. Da sempre infatti il club nerazzurro ha rappresentato la prova del nove per molti allenatori: “L’Inter è come una centrifuga” diceva Giovanni Trapattoni e a distanza di molti anni la situazione non sembra essere cambiata. Chi riesce a sopportare la pressione che si respira nella Milano nerazzurra, ha le caratteristiche giuste per imporsi ovunque. Luciano Spalletti sta provando a gestire l’ambiente interista e per riuscirci, può far tesoro delle esperienze passate: il tecnico di Certaldo infatti è stato chiamato a gestire un’altra situazione sulla carta esplosiva, vale a dire quella legata al ritiro di Francesco Totti a Roma.

Gestire gli ultimi mesi di Totti nella Roma giallorossa, provando al tempo stesso a raggiungere i risultati sportivi che la proprietà ti aveva affidato, è senza dubbio una delle prove più complicate che un allenatore può essere chiamato a sostenere. Spalletti lo ha provato sulla sua pelle e, a giudicare dai risultati della sua Roma – arrivata al secondo posto davanti al Napoli di Maurizio Sarri – ha superato l’esame a pieni voti. Di parere diverso però, è lo stesso Francesco Totti – supportato da buona parte del tifo giallorosso – con l’ex Capitano della Roma convinto del fatto che la gestione di Spalletti non sia stata di certo la migliore possibile.

Totti torna a parlare di Spalletti e usa parole forti

Del rapporto tra Totti e Spalletti si è parlato tante volte in passato e si continuerà a parlare. Di certo, buona parte del tifo giallorosso si era schierata con l’ex Capitano, condannando il tecnico di Certaldo. L’ex numero 10 della Roma è tornato ad affrontare l’argomento relativo al controverso rapporto con Spalletti e, ai microfoni di Sky Sport – nel corso di una puntata de “I Signori del Calcio” che sarà disponibile on demand a partire da domani - ha lanciato altre frecciate all’attuale allenatore dell’Inter: “Con Spalletti non ho mai avuto un confronto e non  ce ne sarà uno. Se fossi stato in lui, avrei gestito il calciatore, ma soprattutto la persona, in maniera diversa. Mi sarei confrontato con lui, gli avrei parlato”. Totti poi parla delle offerte ricevute in passato e del calcio di oggi: “L’offerta più concreta che ho ricevuto per lasciare la Roma è stata quella del Real Madrid, nel 2003-2004, ma ho preferito fare una scelta ben precisa: ho preferito precludermi la possibilità di vincere tanto per restare con un’unica maglia, una maglia che per me è stata la cosa più importante.

Oggi non penso che esista un altro Totti e se esistesse, non penso che potrebbe rimanere così tanto a Roma, oggi conta il business. Oggi è difficile che un giovane, crescendo a Roma, possa restare e fare le cose che abbiamo fatto io o De Rossi. Mercato? Per vincere servono i giocatori forti e se dipendesse da me, spenderei qualsiasi cifra per acquistarli. Non sono io però a gestire i soldi, è il Presidente che decide. Certo, in questo mercato così pazzo, io costerei 200 miliioni



News correlate

Torna su