Buffon e la nostalgia della Juventus: "Mi sento spesso con i miei vecchi compagni, in particolare..."

Buffon, nonostante la sua nuova avventura al Paris Saint-Germain, non ha dimenticato la Juventus: a seguire alcune dichiarazioni del portiere, svelando anche le sue migliori parate

Buffon è ormai un giocatore del Paris Saint.Germain, ma non dimentica la Juventus e i suoi vecchi compagni. Intervistato dai microfoni di Sky, l'ex portiere della Juventus ha rilasciato alcune dichiarazioni, svelando con chi si sente di più degli ex compagni di squadra.

NOSTALGIA DI JUVENTUS?

"Mi sento spesso con i miei vecchi compagni, in particolare con Chiellini, Bonucci e Barzagli, con cui abbiamo condiviso tanti anni sia con la Juve, sia con la Nazionale. Sono amici veri e importanti, oltre che grandi giocatori". Sulla vita privata: "Dove tutto è nuovo, interessante e coinvolgente, mi mancava un'esperienza lontano dall'Italia e sono felice per la decisione presa. Cosa farò dopo il ritiro? Onestamente non ho ancora deciso, mi piacerebbe rimanere nel mondo del calcio dove credo che l'esperienza di noi giocatori possa essere un valore aggiunto per la crescita del movimento".

I RICORDI DI GIGI BUFFON

"Tutte quelle che ho giocato sono emozioni allo stato puro. Ma se devo indicarne una sola, anche se in maniera un pò scontata, dico la finale della Coppa del Mondo. In molti sanno che da bambino mi innamorai del ruolo del portiere grazie a N'Kono. In generale però non ho mai avuto grandi idoli. Ho sempre amato le squadre che, anche se non favorite, non mollavano mai. Come il Genoa di Scoglio o il Pescara di Galeone". Infine una battuta sulla Francia: "Corta o Presecco? Preferisco il rosso toscano". Le migliori parate: "Dico quella di Italia-Paraguay, poi Parma-Inter su Recoba e Italia-Germania su Podolski".

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? ENTRA, REGISTRATI SU WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE



News correlate

Torna su