L'Italia crea tanto ma concretizza poco: con l'Ucraina finisce 1-1

L'amichevole Italia-Ucraina giocata a Genova e "dedicata" alle vittime del Ponte Morandi, finisce 1-1 con le reti di Bernardeschi e Malinovskiy

L'Italia di Mancini e l'Ucraina di Shevchenko pareggiano per 1-1 allo stadio Luigi Ferraris di Genova in amichevole. Le reti portano la firma di Bernardeschi al 55' e di Malinovskiy al 62'. Il prossimo impegno degli azzurri sarà quello di domenica 14 ottobre alle ore 20:45 a Chorzow per affrontare la Polonia nella quarta giornata della Nations League.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, Roberto Mancini propone un 4-3-3 con Insigne falso nove e Chiesa-Bernarderschi ai suoi lati. A centrocampo Jorginho agirà da regista, con Verratti e Barella mezzali. In difesa davanti a Donnarumma, spazio a Florenzi e Biraghi sugli esterni, con Bonucci e Chiellini centrali. Dall'altra parte Shevchenko dà spazio a Yaremchuk unica punta, Marlos, Zinchenko, e Konoplyanka alle sue spalle.

PRIMO TEMPO, BELLA ITALIA MA SENZA GOL

Il match inizia su buoni ritmi e con un'Italia iper aggressiva che nei primi dieci minuti crea diverse palle gol. Si comincia già al 5', dalla destra Bernardeschi rientra sul mancino e ci prova a giro, ma Pyatov respinge. Gli Azzurri spingono e sfiorano la rete al 7': cross dalla destra sugli sviluppi di un corner di Verratti, Bonucci si coordina e gira a rete col destro, ma Pyatov è bravissimo a deviare in corner. L'Ucraina soffre la pressione azzurra, con ancora Insigne al 22' pericoloso col destro e Pyatov ancora bravissimo ad alzare in corner un destro di Barella. Un primo tempo che l'Italia domina non trovando però la rete del vantaggio. Le occasioni fioccano e al 37' Chiesa impegna ancora severamente Pyatov, quest'ultimo ancora reattivo al 42' sul destro a giro di Insigne. Una bella Italia ma senza trovare la cosa più importante, il goal. Prima dell'intervallo un minuto di grande commozione al minuto 43, quando il gioco si è fermato per "omaggiare" le 43 vittime della tragedia del Ponte Morandi.

BOTTA E RISPOSTA BERNARDESCHI-MALINOVSKIY

Il secondo tempo si apre con l'immediato a quasi vantaggio dell'Italia al 55': a forza di provarci, Bernardeschi riceve sulla destra, converge al centro e fa partire il sinistro da fuori area. Il tiro è ben angolato, Pyatov sbaglia la parata, colpisce male il pallone e devia la sfera in rete. Arrivano i primi cambi, con Mancini che manda in campo Immobile per Bernardeschi. Ma è l'Ucraina a sorpresa a trovare la rete dell'1-1 al 62': sugli sviluppi di uncorner, Burda fa da sponda in area, tiro al volo col sinistro di Malinovskiy, Donnarumma non può nulla e palla che finisce nell'angolino. Mancini cambia ancora, sostituendo Verratti con Bonaventura. L'Italia fa più fatica a creare occasioni da rete, anzi è l'Ucraina a sfiorare il vantaggio ancora con Malinovskiy e una sua punizione col sinistro che colpisce la traversa. Nell'Italia entrano anche Pellegrini e Berardi, ma non succede altro. Finisce 1-1 tra Italia e Ucraina, gli azzurri rimandano ancora l'appuntamento con una vittoria che manca dal 28 maggio scorso.

INFO NAZIONALE ITALIANA

CALENDARIO, CLASSIFICHE GIRONI, DATE E ORARI PARTITE NATIONS LEAGUE 2018-2019

TUTTE LE DATE DEGLI EUROPEI DEL 2020 E LE CITTA' OSPITANTI

CALENDARIO QUALIFICAZIONI EUROPEI 2020

CALENDARIO E DATE MONDIALI 2022 IN QATAR



News correlate

Torna su