Josè Mourinho ha messo gli occhi sul centrocampista nerazzurro per portarlo all’Od Trafford, sarebbe disposto a mettere sul piatto Mata. L'Inter rilancia e chiede...

Secondo quanto riportato questa mattina dai principali quotidiani sportivi inglesi, Josè Mourinho, allenatore del Manchester United, è pronto a bussare nuovamente alla porta della dirigenza della sua ex squadra. Abbandonata la pista Perisic, lo Special One avrebbe messo gli occhi su Joao Mario ed è pronto a mettere sul piatto Mata.Il profilo dello spagnolo non convince però l’Inter, che invece sarebbe assolutamente disposta a sedersi al tavolo se nei discorsi venisse coinvolto Mkhitaryan. Al momento non si può ancora parlare di una vera e propria trattativa, ma di semplici abboccamenti tra club e, soprattutto, intermediari.

Dal punto di vista tecnico, sia l’arrivo di Mkhitaryan che quello di Mata alzerebbe il livello tattico e qualitativo della rosa di Spalletti, perchè entrambi sono trequartisti di ruolo e non avrebbero difficoltà a piazzarsi alle spalle di Icardi. Inoltre, potrebbero essere impiegati anche da esterni offensivi, divenendo gli alter-ego di lusso sia per Candreva sia per Perisic. Lo spagnolo ricordiamo che ha il contratto in scadenza a giugno (lo United ha l’opzione per un rinnovo annuale), mentre l’armeno fino al 2020. Quindi, l’Inter non potrebbe mai accettare uno scambio Joao Mario-Mata senza un abbondante conguaglio, che lo United, però, non sembra disposto a concedere. Attenzione, però, perché il trequartista armeno chiuderebbe la porta a Ramires. L’Inter, infatti, ha un solo posto da extra ancora a disposizione: dunque, nel caso, andrà fatta una scelta. Inter non dimentica i 40 milioni investiti appena un anno fa per l’es Sporting Lisbona e non accetterebbe minusvalenze, per cui chiede un conguaglio economico in ogni caso, facendo leva sulla giovane età di Joao Mario, a meno che non si discuta di uno scambio di prestiti.