Nasce il Milan dei parametri zero: da Reina a Strinic, passando per Ki e Marcano

Fassone e Mirabelli sono attenti alle occasioni a parametro zero e avrebbero individuato dei profili interessanti

Dopo il rinvio del derby per la tragica morte di Davide Astori, in casa Milan tutta l’attenzione è rivolta alla sfida di domani contro l’Arsenal in Europa League: un match molto atteso – che vedrà San Siro tutto esaurito per l’occasione – con i rossoneri che torneranno a vivere dopo molto tempo l’atmosfera magica delle notti europee, seppur nella competizione meno nobile.

Mentre Gennaro Gattuso e i calciatori sono impegnati nella preparazione dell’andata degli ottavi di finale di Europa League contro l’Arsenal, Fassone e Mirabelli sono al lavoro per programmare la campagna acquisti della prossima stagione.
In attesa di conoscere le decisioni della Uefa in materia di Fair Play Finanziario, con il club di Via Aldo Rossi che potrebbe subire delle sanzioni, la dirigenza rossonera è al lavoro per individuare quei profili che potrebbero fare al caso del Milan per la prossima stagione.

In estate infatti - anche per i vincoli imposti dalla Uefa – il budget a disposizione di Fassone e Mirabelli sarà decisamente più ridotto rispetto a quello della scorsa stagione e per questo motivo, i dirigenti rossoneri stanno scandagliando il mercato dei parametri zero, alla ricerca di occasioni low-cost.

Nasce il Milan dei parametri zero: ecco vicini Strinic e Reina

Dunque il Milan starebbe lavorando con grande forza sul mercato di quei calciatori che hanno il contratto in scadenza nel prossimo giugno e a partire dal primo luglio potranno accasarsi altrove a parametro zero.
In tal senso, il club di Via Aldo Rossi ha chiuso per l’acquisto di Ivan Strinic, terzino attualmente in forza alla Sampdoria, che ha il contratto in scadenza al 30 giugno 2017: il calciatore blucerchiato ha trovato l’accordo con il Milan e a partire da luglio andrà a ricoprire il ruolo di vice Ricardo Rodriguez.

Oltre a Strinic però, il Milan sarebbe ad un passo anche da Pepe Reina del Napoli: il club di Via Aldo Rossi infatti avrebbe convinto il portiere della squadra partenopea a trasferirsi a Milano a luglio a parametro zero, offrendo all’estremo difensore spagnolo un contratto biennale  - a due milioni netti a stagione – con opzione per il terzo anno.

Il Milan non si ferma: Mirabelli e Fassone seguono Ki e Marcano

l Milan però non vuole fermarsi a Strinic e, secondo quanto riportato dall’edizione odierna di “Tuttosport”, avrebbe messo nel mirino altri due calciatori che a luglio si libereranno a parametro zero: vale a dire Ivan Marcano del Porto e Ki Sung-Yong dello Swansea.

Il trentenne centrale difensivo spagnolo potrebbe raccogliere l’eredità di Musacchio, andando a completare il reparto arretrato rossonero, alle spalle dei titolari Bonucci e Romagnoli.

Il centrocampista coreano invece – che Mirabelli aveva con sé ai tempi del Sunderland – potrebbe essere una buona soluzione sia dal punto di vista tecnico, che da quello del marketing: nessun calciatore coreano infatti ha mai giocato a Milano e questo potrebbe rappresentare un’occasione ghiotta da sfruttare dal punto di vista commerciale.

Tutti i duelli di Milan-Arsenal



News correlate

Torna su