Inter, duello con la Juventus per arrivare a Pellegrini

I nerazzurri sono pronti a contendersi con i bianconeri il giocatore giallorosso per la prossima estate

Nonostante al termine del campionato manchino ancora otto giornate, le squadre sono già al lavoro in vista della prossima sessione di calciomercato, anche a causa del fatto che quest'anno la sessione estiva chiuderà prima, il 18 agosto anzichè il 31. Tra le squadre più attive ci sono Inter e Juventus, con i nerazzurri che hanno già messo a segno tre colpi con Lautaro Martinez, De Vrij e Asamoah, e con i bianconeri che, invece, sono pronti a dare il via ad una vera rivoluzione dopo la delusione in Champions League, con i bianconeri che sono con un piede e mezzo fuori vista la sconfitta all'andata dei quarti di finale subita in casa contro il Real Madrid per 3-0.

INTER, DUELLO CON LA JUVENTUS

Una delle esigenze delle due squadre è quella di rinforzare il centrocampo. Inter e Juventus, per questo motivo, sono pronte a contendersi il centrocampista della Roma, Lorenzo Pellegrini. L'ex Sassuolo, classe 1996, nonostante non sia un titolare fisso della squadra giallorossa, essendo ritenuto la prima alternativa a Strootman, De Rossi e Nainggolan, ha comunque fatto vedere le proprie qualità, mettendo a segno tre reti e fornendo due assist in ventitré presenze in campionato.

Il giocatore sta trattando il rinnovo di contratto con l'aumento della clausola rescissoria dagli attuali 25 milioni a 32 milioni di euro. Una cifra abbordabile sia per l'Inter che per la Juventus, che probabilmente cercheranno di convincere Pellegrini con un ricco ingaggio. I nerazzurri già la scorsa estate hanno esercitato la clausola rescissoria da 25 milioni di euro per strappare Matìas Vecino alla Fiorentina e, dunque, sono pronti a ripetersi. La Juventus, però, è pronta a replicare quanto successe due anni fa con Miralem Pjanic, quando i bianconeri per strapparlo alla Roma pagarono la clausola rescissoria da quasi 40 milioni di euro.

CAPITOLO RAFINHA

Inter che, intanto, sta parlando anche con il Barcellona per il capitolo Rafinha Alcantara. Il giocatore è in prestito in nerazzurro con diritto di riscatto fissato a trentacinque milioni di euro ma la società nerazzurra vorrebbe uno sconto sulla cifra o, al massimo, cercare di posticipare al prossimo anno il riscatto vista l'esigenza di chiudere il bilancio in pareggio a giugno per rispettare i paletti imposti dal Fair Play Finanziario.

Stessa problematica che potrebbe riguardare il laterale portoghese, Joao Cancelo, anche lui in prestito con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro. In questo caso, però, il Valencia dovrà riscattare Kondogbia per 25 milioni e Jeison Murillo per 10 milioni, andando a pareggiare la cifra necessaria per riscattare il portoghese.

PELLEGRINI E LA CLAUSOLA VARIABILE

Tutti i dettagli sul contratto del centrocampista della Roma e su una clausola rescissoria variabile



News correlate

Torna su