Ag. Rafinha: 'Vuole restare all'Inter, la Champions non c'entra nulla'

Il padre e agente del fantasista brasiliano ha lanciato un messaggio importante per il futuro e la sua eventuale permanenza a Milano

Uno dei giocatori che ha cambiato il volto dell'Inter negli ultimi mesi è sicuramente il fantasista brasiliano, Rafinha Alcantara, arrivato a gennaio in prestito dal Barcellona con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro. Una cifra alta, che al momento i nerazzurri non sono certi di poter investire nell'immediato vista l'esigenza della società di chiudere il bilancio in pareggio entro il 30 giugno per eliminare definitivamente i paletti imposti dalla Uefa con il Fair Play Finanziario. Il giocatore, però, ha già espresso la sua volontà di restare a Milano e i due club stanno trattando l'eventualità di posticipare il riscatto al prossimo anno, trasformando il diritto in obbligo.

LE PAROLE DI MAZINHO

A ribadire la volontà di Rafinha di voler rimanere a Milano ci ha pensato il padre e agente del giocatore, Mazinho, intervistato ai microfoni di Tuttosport, dove ha sottolineato come la qualificazione in Champions League non inciderà sulle decisioni future del suo assistito. Queste le sue parole:

Rafinha già leader: "Quando abbiamo lasciato il Barcellona per andare all'Inter ero sicuro che questo sarebbe successo".

L'ambientamento nel calcio italiano: "Rfa ha lavorato bene sia dentro che fuori dal campo, dimostrando di avere le qualità necessarie per giocare in una squadra come l'Inter".

La posizione di trequartista: "È proprio lì che può dare il meglio di sé perché è un giocatore polivalente: sa dribblare, sa dare l’ultimo passaggio e sa anche segnare".

Un parere su Spalletti: Piace a Rafae anche se non era abituato al suo sistema di gioco mi sembra che i fatti siano lì a dimostrare che è stato bravo a capire cosa vuole da lui il suo allenatore. Spalletti, inoltre, lo ha aiutato a crescere sia dal punto di vista fisico che tattico".

Le condizioni fisiche: "Penso che abbia già dimostrato in campo di stare bene: ha recuperato al 100%. Questo non vuol dire che non abbia margini di miglioramento, ma solo che dal punto di vista fisico non ha più problemi".

Ambientato bene a Milano: "E' una città speciale, l’atmosfera è buona e la gente giovane: sta proprio bene. Anche perché sia i compagni di squadra che le caratteristiche di una città spettacolare come Milano lo hanno aiutato a inserirsi subito. Rafa, oggi, è felice".

Domenica una finale contro la Lazio: "Credo che quando giochi in un club importante e il tuo obiettivo è la qualificazione in Champions, tutte le partite siano finali. Forse, però, quella contro la Lazio è una super finale. Sono ottimista, l’Inter ha dimostrato di fare grandi cose in trasferta".

Sulla possibilità che la Champions possa incidere sul futuro: "La Champions non ha nulla a che vedere con il futuro di Rafa. Dipende tutto dall’Inter. Lui, quello che doveva fare l’ha fatto".

E' una questione economica: "Toccherà all’Inter e al Barça trovare una soluzione. Detto questo, ci piacerebbe sapere quanto prima cos'ha in mente l’Inter per poter avere il tempo di studiare la situazione e aiutare i due club a trovare un accordo e che questo accordo preveda che Rafa possa rimanere all’Inter".

L'ingaggio di Rafinha: "Credo che Rafinha abbia dimostrato in tutti i modi il suo attaccamento all’Inter. E poi, il suo ingaggio non è alto, è normale".

TI PIACE SCOMMETTERE? REGISTRATI SUL MIGLIOR BOOKMAKER ONLINE  - BET365 OFFRE IL 100% DI BONUS

SPALLETTI SU RAFINHA

Il tecnico dell'Inter ha sottolineato come sia importante Rafinha per la sua squadra.



News correlate

Torna su