Inter, spunta un retroscena di mercato su Vecino

Spunta un sorprendente retroscena di mercato sul calciatore nerazzurro, che avrebbe potuto lasciare Milano questa estate

L'Inter sarà sicuramente una delle principali protagoniste della prossima sessione di calciomercato. I nerazzurri hanno la necessità di incassare 40 milioni di euro in plusvalenze per chiudere il bilancio entro il 30 giugno in pareggio ed eliminare definitivamente i paletti imposti dal fair play finanziario. Da luglio, poi, il direttore sportivo, Piero Ausilio, potrà muoversi più liberamente per cominciare a rinforzare la rosa seguendo le indicazioni del tecnico, Luciano Spalletti. E uno dei giocatori che sarebbe potuto essere al centro delle voci di mercato questa estate è il centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino.

VECINO PIACE A SARRI

Matìas Vecino è stato il match winner dell'ultima gara di campionato contro la Lazio, autore della terza rete nel 3-2 finale per l'Inter, che ha permesso ai nerazzurri di qualificarsi alla prossima edizione della Champions League. Il centrocampista uruguaiano piace molto all'ex allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, che avrebbe voluto portarlo al Chelsea qualora i blues abbiano deciso di puntare su di lui. Stando alle ultime indiscrezioni, però, il club di Roman Abramovich ha deciso di ingaggiare il tecnico francese, Laurent Blanc. Non è detto, però, che possa esserci qualche altro colpo di scena, senza dimenticare la situazione relativa ad Antonio Conte, altro grande allenatore italiano che potrebbe rimanere senza squadra all'inizio della prossima stagione, nonostante i rumors su un possibile interessamento del Real Madrid.

LA STAGIONE DI VECINO

Acquistato dalla Fiorentina per 25 milioni di euro, il valore della sua clausola rescissoria, Vecino è subito diventato titolare inamovibile del centrocampo dell'Inter, con il tecnico, Luciano Spalletti, che lo ha chiesto fortemente e lo ha schierato in ogni zona del campo: davanti alla difesa, come mezzala e come trequartista. Il centrocampista uruguaiano ha impressionato per i suoi strappi e la strapotenza fisica mostrata fino a gennaio. Da febbraio in poi, però, l'ex viola è stato condizionato dalla pubalgia, rimanendo spesso fuori dalla lista dei convocati. Il giocatore, però, è tornato proprio in vista dello sprint finale, risultando decisivo con il gol vittoria nell'ultima partita contro la Lazio, che è valsa l'accesso in Champions League.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

MONTERO SU VECINO

L'ex centrale della Juventus ha parlato del centrocampo dell'Uruguay, soffermandosi su Vecino e Betancur.



News correlate

Torna su