Calciomercato Fiorentina: Meret ha detto sì. Il budget e la strategia di Corvino

Le mosse della Fiorentina analizzate tenendo conto del vero budget a disposizione di Corvino e delle sue strategie future

Corvino e Della Valle, Fiorentina - Photo Image Agency

Corvino e Della Valle, Fiorentina - Photo Image Agency

Il calciomercato della Fiorentina alla voce entrate è ancora fermo ad una casella vuota. Ma non è facile lavorare con il budget in mano di Corvino e con tanti giocatori da cedere perché considerati non all’altezza e quindi zavorra, dalle cui cessioni ricavare i soldi per gli acquisti.

Come sapete i quasi 40 milioni di attivo della scorsa estate non possono essere utilizzati, perché come affermò lo stesso Pantaleo Corvino a fine mercato sono finiti nel comparto aziendale. Una frase che non significa nulla, ma che comunque fa capire che quei soldi non si possono toccare.

Calciomercato Fiorentina: facciamo chiarezza su budget e strategia di Corvino

Corvino ha quindi in mano i 10 milioni della cessione di Babacar più tutto quello che saprà ricavare dalle cessioni (da Bruno Gaspar ha preso già quasi 5 milioni). Attenzione però, Corvino ha anche un asso nella manica, anzi per la verità 3: Chiesa, Simeone e Milenkovic, che insieme valgono già oggi quasi 150 milioni, cifra per giunta destinata ad aumentare nel tempo. Prevedendo che da qui a 2-3 anni saranno ceduti, Corvino può fare degli acquisti subito anche di medio-alto livello spalmando il pagamento in più anni, quando di soldi a disposizione ne avrà veramente tanti viste appunto le cessioni dei 3 assi. E’ così ad esempio che sta facendo nella trattativa con l’Udinese per Meret.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

Meret ha detto sì alla Fiorentina

Come hanno affermato il preparatore dei portieri della Spal Cristiano Scalabrelli ed il giornalista esperto di mercato Alfredo Pedullà, Meret avrebbe già detto sì alla proposta della Fiorentina, ma resta da convincere la società proprietaria del suo cartellino e cioè l’Udinese, che è indecisa se tenerlo un altro anno per far lievitare ulteriormente il suo prezzo o venderlo a 20 milioni subito. La Fiorentina invece propone un prestito oneroso (anche molto oneroso, di 4-5 milioni, in modo da impegnarsi ad acquistarlo definitivamente tra un anno) con obbligo di riscatto.

Speranze Azzurre: Federico Chiesa



News correlate

Torna su