Milan, Morata primo nome per l'attacco

I rossoneri hanno individuato nello spagnolo il primo nome con cui rinforzare l'attacco nella prossima stagione

C'è grande attesa in casa Milan in vista del verdetto Uefa sul mancato rispetto dei parametri del fair play finanziario. Dopo aver rifiutato il settlement agreement e il voluntary agreement, infatti, questo dovrebbe arrivare in questi giorni e potrebbe portare i rossoneri all'esclusione dalle coppe europee, mentre sembra difficile che ci sia anche il blocco del mercato. A livello societario, però, sembra esserci una svolta, con Yonghong Lì che avrebbe trovato un socio di minoranza che permetterebbe ai rossoneri di muoversi sul prossimo mercato con maggiore libertà, tenendo conto delle limitazioni, però, che verranno inflitte dalla Uefa.

MILAN, MORATA PRIMO OBIETTIVO

In quest'ottica il sogno di mercato del Milan è il centravanti spagnolo del Chelsea, Alvaro Morata. Il giocatore è rimasto fuori dai convocati per il Mondiale con la propria Nazionale dopo una stagione altalenante e questo potrebbe influire anche sul valore del suo cartellino. Acquistato l'estate scorsa dal Real Madrid per poco più di 60 milioni di euro, difficilmente i londinesi potranno chiedere una cifra superiore, nonostante qualcuno sostenesse che la richiesta del patron, Roman Abramovich, fosse intorno ai 70 milioni di euro. Per il Milan, comunque, l'operazione sarà fattibile solo con la cessione di due big con il quale fare cassa. Il primo nome resta quello di Gianluigi Donnarumma, per il quale si attendono offerte tra i 40 e i 50 milioni di euro. Mentre il secondo nome è quello di Suso, che ha corteggiatori in Italia, Spagna ed Inghilterra ma il Milan lo lascerà partire solo con il pagamento della clausola rescissoria da 40 milioni di euro.

BOCCIATO FALCAO

Un giocatore che, molto probabilmente, non arriverà al Milan è il centravanti colombiano del Monaco, Radamel Falcao. Il giocatore era stato accostato ai rossoneri nelle settimane scorse nell'ambito di uno scambio che avrebbe portato nel Principato l'attaccante portoghese, André Silva. A smentire tutto, però, è stato il direttore sportivo, Massimiliano Mirabelli, che ha dichiarato di ritenere Falcao a fine carriera ormai, sottolineando come il prossimo anno si punterà sull'ex Porto (qui le sue parole), a meno che non arrivino offerte indecenti, che permettano ai rossoneri di realizzare anche una plusvalenza, tra i 45 e i 50 milioni di euro.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

MIRABELLI SU DONNARUMMA

Il direttore sportivo del Milan ha parlato della situazione relativa al portiere rossonero.



News correlate

Torna su