Calciomercato Fiorentina: due acquisti effettuati, ne servono altri sette

L'analisi dettagliata di come cambierà la Fiorentina da qui a Ferragosto: viola un pò in ritardo sulla tabella di marcia

Alban Lafont - Reuters

Alban Lafont - Reuters

La rosa della Fiorentina è attualmente piena di esuberi, giocatori che non rientrano più affatto nelle idee di calcio di Pioli, e mancano diverse pedine, specie come alternative ai titolari. Ma andiamo con ordine ed analizziamo la situazione di ritardo in cui si trovano attualmente Corvino e Freitas, specie nel caso di preliminari di Europa League.

Calciomercato viola: la situazione portieri e difensori

Dragowski sarà ceduto, possibilmente a titolo definitivo, o al limite in prestito con diritto di riscatto, Cerofolini è diretto a Cosenza in prestito secco, serve quindi un secondo dell’enfant prodige Lafont, di esperienza. Noi consigliamo Puggioni, sarebbe perfetto per quel ruolo. E siamo ad 1 acquisto.

In difesa se il duttile Hancko è considerato più terzino sinistro, manca un 4’ centrale, altrimenti in caso di utilizzo come centrale del giovane slovacco, la Viola dovrà prendere un terzino sinistro, possibilmente più forte dell’incerto Biraghi. E siamo a 2 acquisti (in partenza Maxi Olivera ed almeno uno tra Venuti e Diks).

Calciomercato Fiorentina: centrocampo ed attacco

Manca un’alternativa di qualità che potrebbe essere Pasalic, vicinissimo alla Fiorentina nonostante l’inserimento dell’Atalanta, da mettere al posto dell’inutile Cristoforo. Si attende solo che il Chelsea ufficializzi il proprio allenatore per chiudere l’operazione. Ma poi serve un regista vero, un dopo Badelj, mentre si continuano a trattare troppi interni di centrocampo, con il rischio di vedere per tutta la stagione Veretout regista davanti alla difesa, quindi depotenziato dai suoi inserimenti e goal, rivelatisi tanto utili nella scorsa annata. Jankto alla Sampdoria grida vendetta: un centrocampista così forte, in rotta con la propria squadra, l’Udinese, doveva essere alla portata della Fiorentina, invece è già a Genova (sponda Samp appunto) in prestito con obbligo di riscatto per 15 milioni di euro. Con i 2 acquisti che servono a centrocampo siamo a 4.

In attacco ne servono sulla carta addirittura 3 (e così arriviamo ai 7 totali), se Corvino riuscirà a cedere sia Saponara che Eysseric. Uno è Pjaca, pronto ad andare a comporre un trio d’attacco meraviglioso insieme a Chiesa e Simeone, poi un vice Simeone ed un esterno d’attacco come alternativa; l’altro rincalzo sarà Sottil, che molto probabilmente sarà promosso in prima squadra. Intanto il nome di De Paul potrebbe tornare in auge.

Di certo quindi tra cessioni (il solo Bruno Gaspar) ed acquisti (finora soltanto 2), considerando che la Fiorentina dovrebbe iniziare la stagione già il 26 luglio con i preliminari di Europa League, Corvino e Freitas sono parecchio indietro sulla tabella di marcia (Pioli aveva chiesto l’80% della rosa completa per il ritiro). Comunque il tempo per fare un buon lavoro c’è ancora.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? ENTRA, REGISTRATI SU WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

ULTIMI VIDEO CALCIO ITALIANO



News correlate

Torna su