Juventus, Paratici presente a Psg-Lione: tre giocatori nel mirino

Il direttore sportivo era ieri a Parigi per assistere al big match della nona giornata di campionato e per vedere da vicino tre giocatori in particolare

Il big match della nona giornata di campionato della Ligue 1 era quello che metteva di fronte Paris Saint Germain e Lione. Una sfida che ha detto molto su quello che sarà il futuro del campionato francese visto che la squadra di Tuchel ha battuto in scioltezza quella di Genesio, con un 5-0 che lascia poco spazio alle recriminazioni. Dopo un primo tempo combattuto, chiuso sull'1-0 per la rete di Neymar, nella ripresa i parigini hanno dilagato trovando quattro gol con Kylian Mbappé, che con questo poker entra nella storia del club a soli 19 anni ed è in testa alla classifica capocannonieri della Ligue 1. Ad assistere a questo match c'era anche un po' di Italia visto che in tribuna era presente il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici.

GLI OBIETTIVI DI PARATICI E DELLA JUVENTUS

Il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici, era presente ieri al Parco dei Principi non solo per vedere da vicino una squadra che potrebbe essere la diretta rivale per la vittoria della Champions League, ma anche per vedere da vicino alcuni giocatori che sono nel mirino della società bianconera. I principali osservati giocano nel Lione e il primo è il terzino sinistro francese, Ferland Mendy, classe 1995. Prodotto del vivaio del Le Havre, Mendy è stato acquistato l'estate scorsa per 5 milioni di euro e ha subito ben impressionato per corsa e personalità. Con la maglia del Lione il terzino ha già collezionato 44 presenze, con una rete e due assist. La sua valutazione si aggira tra i 15 e i 20 milioni di euro e potrebbe essere considerato l'erede di Alex Sandro, che piace sempre molto in Premier League, in particolar modo al Manchester United.

MENDY E NON SOLO NEL MIRINO DI PARATICI

Benjamin Mendy non è l'unico nome nel mirino della Juventus e di Paratici. I bianconeri, infatti, hanno puntato anche a due centrocampisti del Lione, attenzionati ieri dal ds bianconero. Il primo nome è quello di Houssem Aouar, centrocampista francese, di origine algerina, classe 1998, prodotto del vivaio proprio del Lione. In questo caso la valutazione è già molto alta visto che il club di Aulas non è disposto a trattare per meno di 35 milioni di euro. L'altro nome è quello del centrocampista francese, di origini congolesi, Tanguy Ndombélé, classe 1996. Il giocatore è stato riscattato questa estate dal Lione, che ha versato nelle casse dell'Amiens 8 milioni di euro. La sua valutazione, però, è già slaita alle stelle e ore la Juventus, se vorrà trattare il suo acquisto, dovrà partire da una valutazione di 30 milioni di euro.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE



News correlate

Torna su