William Hill IT Italiano

La Champions League torna in Rai: ufficializzato l'accordo con Sky

La televisione pubblica trasmetterà in chiaro la miglior gara del mercoledì, incluse semifinali, finale e Supercoppa europea. Raggiunta l'intesa con Sky che ne detiene i diritti per il triennio 2018-2021

Arriva la grande svolta in Rai. La Radiotelevisione italiana ha appena ufficializzato l'accordo con la piattaforma satellitare Sky per la ripartizione dei diritti televisivi a partire dalla prossima stagione di Champions League 2018/2019. La pay-tv di Rogoredo – che detiene i diritti 2018-2021 – ha infatti concesso all'azienda di Viale Mazzini la possibilità di trasmettere in chiaro parte degli incontri della competizione europea per eccellenza. In particolare, la televisione pubblica avrà diritto alla miglior partita di un club italiano in scena nel turno del mercoledì. Inoltre nel pacchetto saranno incluse le due semifinali, la finalissima e la Supercoppa europea che si disputerà durante il mese di agosto. 

Un grande segnale quello lanciato dalla Rai all'indomani dall'amara sconfitta subita per mano di Mediaset per quanto concerne l'assegnazione dei diritti televisivi dei prossimi Mondiali di Russia 2018, in scena all'ombra del Cremlino dal 14 giugno al 15 luglio. Una decisione, quella di rinunciare alla rassegna iridata russa (in primis per la mancata qualificazione dell'Italia, sconfitta ai play-off dalla Svezia), che aveva fatto storcere il naso a giornalisti e addetti ai lavori, che adesso, a sei anni di distanza dall'ultima volta, torneranno a commentare finalmente una partita di Champions. L'ultima fu trasmetta nel 2012, e fu l'emozionate finale di Monaco di Baviera tra Chelsea e Bayern Monaco, poi vinta dagli inglesi al termine della lotteria dei calci di rigore.

Le novità però non sembrano essere finite qui. La Rai infatti ha da poco reso nota la volontà di partecipare alla prossima asta per l'assegnazione dei diritti tv sulla Coppa Italia - Tim Cup per il triennio 2018-2021. Un'altra intesa è stato raggiunta con l'Uefa per tutti gli incontri della Nazionale italiana di Calcio (free e Pay) per le prossime qualificazioni agli Europei 2020 (con le migliori ventisette gare oltre agli highlights di tutte le altre gare non selezionate all'interno del pacchetto) e ai Mondiali del 2022; ma anche le sfide della Nations League, la nuova Champions League dedicata alle nazionali del vecchio continente e del quale sono stati da poco effettuati i sorteggi dei gironi

"Dove c'è l'Italia, la Rai c'è", il commento del direttore generale della Rai Mario Orfeo, che poi ha così continuato: "L'acquisizione dei diritti di trasmissione in chiaro delle migliori sfide della prossima stagione di Champions League, nella quale saranno impegnate quattro squadre italiane rappresenta una straordinaria novità per quanto riguarda il palinsesto sportivo della prossima annata".

Per quanto concerne invece la Formula 1, la Rai ha acquistato anche i diritti per la trasmissione in diretta dell'atteso Gran Premio automobilistico d'Italia in programma a Monza, con annesse prove e qualifiche pre-gara. Sarà Sky invece a trasmettere interamente tutte le gare live e in esclusiva per le stagioni 2018-2020. Dei ventuno Gran Premi 17 saranno in esclusiva da marzo ad agosto, per il 2018 invece quattro GP saranno in diretta in differita su TV8. Per la Rai invece rimane la consapevolezza di aver ampliato e migliorato un portafoglio di eventi già ricco grazie alle prossime Olimpiadi invernali in programma in Corea del Sud, con i mondiali di Sci, Pallavolo, Ciclismo e tanti altri sport tra cui anche le Paralimpiadi.

LA SERIE A E MOLTI ALTRI EVENTI SPORTIVI SONO VISIBILI IN STREAMING – Clicca per le info


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su