William Hill IT Italiano

Juventus-Tottenham 2-2: Higuain illude, Kane ed Eriksen rimontano

La Juventus va in vantaggio dopo pochi minuti con la doppietta di Higuain, poi la rimonta del Tottenham. Per l’argentino anche un rigore sbagliato

Partita spettacolare e intensa all’Allianz Stadium nell’andata degli ottavi di finale di Champions League, con Juventus e Tottenham che chiudono sul 2-2. La Juventus va in vantaggio dopo pochi minuti con la doppietta di Higuain, poi la rimonta del Tottenham con Kane ed Eriksen. Per l’argentino anche un rigore sbagliato al 46' sul risultato di 2-1

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Allegri schiera la Juventus col 4-2-3-1: De Sciglio, Benatia, Chiellini e Alex Sandro, nella difesa a quattro davanti a Buffon. A centrocampo con Pianjc regista, c’è il solo Khedira, dato che in avanti largo al quartetto composto da Beranrdeschi, Douglas Costa e Mandzukic, alle spalle di Higuain. Pochettino risponde con un modulo speculare: davanti a Lloris, difesa a quattro con Aurier, Sanchez, Vertonghen e Davies. Centrocampo con Dier e Dembele, mentre in avanti sono Lamela, Eriksen e Alli a supportare Kane.

Il match parte subito con una Juventus intensa e immediatamente in vantaggio dopo 90 secondi con Higuain: schema perfetto su punizione, Pjanic pennella per l'argentino, che si coordina al volo col destro e batte Lloris per l'1-0. Il Tottenham accusa il colpo, la Juventus insiste e all’8’ è già 2-0: scambio tra Mandzukic e Douglas Costa, palla che finisce a destra per Bernardeschi che viene atterrato da Davies. Per Brych non ci sono esitazioni nell’indicare il dischetto. Dagli undici metri Higuain incrocia il suo destro e fa 2-0 con Lloris che intuisce ma senza riuscire ad evitare che il pallone gonfi la rete. Il Tottenham a quel punto deve fare la partita, con la Juventus che bada a difendersi con ordine. Al 25’ però serve un grande Buffon per evitare la rete degli ospiti: Eriksen mette un preciso pallone in mezzo, Kane anticipa tutti di testa e batte a rete, ma Buffon è bravissimo a respingere da pochi passi la conclusione dell'inglese. La pressione degli Spurs aumenta, col match che resta vivo, come alla mezz’ora. Prima De Sciglio salva su Alli in maniera provvidenziale, sul capovolgimento di fronte Pjanic e Higuain scambiano, poi l’argentino dopo due finte conclude col sinistro mettendo a lato. Al 35’ però il Tottenham trova la rete dell’1-2: brutta palla persa a centrocampo dalla Juve, Dembele lancia in porta Kane che supera Buffon e col mancino mette dentro. Nel finale di tempo la Juventus soffre ancora, ma i bianconeri hanno la grande occasione per riportarsi avanti di due reti. Siamo al 45’, grandissimo spunto di Douglas Costa che affonda e viene atterrato da Aurier, per il secondo rigore di serata. Ancora Higuain dagli undici metri, l’argentino calcia di potenza il penalty, ma la sua conclusione colpisce la traversa. Così Brych manda tutti negli spogliatoi con i bianconeri in vantaggio per 2-1.

Il secondo tempo si apre con una Juventus più protesa in avanti e pericolosa al 57’ con Bernardeschi: azione manovrata, con Higuain che allarga a destra per Bernardeschi, il numero 33 rientra sul sinistro e calcia trovando l'opposizione del francese. Allegri al 65’ cambia qualcosa, anche se non tatticamente dato che Bentancur entra al posto di un Khedira un po’ acciaccato. Al 71’ però il Tottenham fa 2-2. Il danese Eriksen prima si guadagna una punizione dal limite per un fallo di Chiellini, poi il danese con una conclusione perfida batte Buffon sul suo palo. Nel finale di partita la Juventus ci prova con orgoglio, ma con poche forze. Allegri inserisce Sturaro per Mandzukic, per ridare spinta alla mediana bianconera. Il più vivo tra i padroni di casa è Douglas Costa che all’87’ mette ancora scompiglio nella difesa ospite con un’altra accelerazione delle sue, con Vertonghen che rischia l’autogol sul cross dell’ex Bayern. Finisce 2-2 allo Stadium dopo due minuti di recupero, il 7 marzo a Wembley servirà l'impresa per superare il turno e agguantare un posto nei quarti di finale.

Info sulla Champions League 2017-2018



News correlate

Torna su