William Hill IT Italiano

Real Madrid-PSG 3-1, Ronaldo e Marcelo mandano in tilt i parigini

Il Real Madrid batte in rimonta il Paris Saint Germain al Santiago Bernabeu negli ottavi di Champions, nell'altra sfida il Liverpool stravince 5-0 contro il Porto al Dragao

Al Santiago Bernabeu il Real Madrid ritrova la verve giusta e rifila un pesante 3-1 al PSG di Neymar, Cavani e Mbappé. Parigini avanti con Rabiot al 33', poi la rimonta dei blancos con la doppietta di Ronaldo (45' su rigore e 83') e la rete di Marcelo all'87'. Il prossimo 6 marzo la squadra di Emery sarà costretta all'impresa per accedere ai quarti di finale.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, nel Real Madrid c'è l'assenza di Carvajal squalificato sostituito da Nacho. Modulo 4-3-1-2 per Zidane con la sorpresa Isco al posto di Bale nel ruolo di trequartista e passaggio al 4-3-1-2 con Benzema e Ronaldo di punta. A centrocampo largo a Modric, Casemiro e Kroos. Unai Emery recupera Cavani nel tridente con Mbappé e Neymar. A centrocampo spazio per Verratti e Rabiot, con Lo Celso a completare il terzetto. In difesa Kimpembe preferito a Thiago Silva al centro con Marquinhos.

Il match parte subito su ritmi molto alti e con tante interruzioni, dato che le due squadre interpretano in maniera maschia la prima parte della sfida. Il primo pericolo del match è creato dal Real Madrid al 5’: sinistro a giro del tedesco Kroos, dopo un corner battuto velocemente. Areola respinge e Marquinhos rinviando rischia l'autogol. Sfida molto fisica e Rocchi ammonisce in rapida successione prima Neymar e poi Lo Celso. Al 27’ lo stesso Neymar spreca un’ottima chance: Casemiro perde un brutto pallone a metàcampo, Rabiot serve Neymar che tentenna troppo al limite e finisce per perdere la sfera sul pressing di Varane. Sul capovolgimento di fronte, Areola salva tutto: grande occasione per il portoghese pescato perfettamente da Marcelo, il portoghese conclude a botta sicura ma Areola compie il miracolo parando con il viso. Al 33’ però il PSG passa in vantaggio: cross al centro di Mbappé, velo di Cavani per Neymar anticipato da Nacho, ma sulla palla vagante Rabiot col destro batte Navas con un tiro a mezz'altezza. La reazione del Real è veemente, sfiorando il pari al 43’: azione manovrata con Kroos che colpisce di sinistro dal limite, bravissimo Areola a mettere in corner. Sulla successiva battuta, Kroos entra in area e viene trattenuto da Lo Celso, Rocchi non ha dubbi assegnando il rigore. Destro incrociato di Ronaldo, Areola intuisce ma nulla può.

Il secondo tempo si apre con un PSG molto aggressivo e pericoloso al 49’: contropiede fulmineo del PSG, con Lo Celso che lancia Neymar sulla sinistra. Il brasiliano rientra e tagli verso destra per Mbappé, controllo e destro rasoterra che Navas respinge. Real in difficoltà e PSG ancora vicino al gol: azione bellissima con Rabiot che lancia Alves sulla destra. Il brasiliano dal fondo rimette in mezzo, lo stesso Rabiot calcia col destro trovando l'opposizione "sospetta" di Ramos col braccio destro. Per Rocchi tutto regolare. Al 65’ Emery sostituisce uno spento Cavani, inserendo Meunier e spostando Dani Alves in avanti. Zidane risponde con Bale per Benzema al 68’. Al 76’ grande occasione per il PSG: si accende Neymar e serve Berchirche, l'ex Real Sociedad conclude con un diagonale mancino su cui Alves non arriva di un soffio a pochi passi dalla porta. A dieci dal 90’, doppio cambio nel Real Madrid: dentro Vazquez per Isco e Asensio per Casemiro. Quest’ultimo cambio si rileva azzeccatissimo, dato che Asensio propizia il 2-1 all’83’: Asensio scappa via sulla sinistra, cross al centro e Ronaldo si fa trovare pronto a insaccare con il ginocchio dopo la respinta di Areola. Il PSG va in tilt, vecchi incubi che riaffiorano, e il Real Madrid all’87’ fa 3-1: ancora Asensio sulla sinistra, il suo cross al centro trova Marcelo che col mancino batte ancora Areola.

IL LIVERPOOL TRIONFA AL DRAGAO – Nell’altra sfida andata in scena in contemporanea al match del Bernabeu, il Liverpool di Klopp si è imposto per 5-0 al Do Dragao contro il Porto, ipotecando la qualificazione ai quarti di finale.

Match indirizzato già nel primo tempo dai Reds, passati in vantaggio al 25’ con Mané: azione insista di Wijnaldum che calcia due volte trovando la deviazione dei difensori avversari. La sfera arriva a Manè che, di prima intenzione, tira di destro facendo passare il pallone sotto la pancia di José Sá. Il Porto accusa il colpo e al 29’ il Liverpool fa 2-0 con Salah: azione personale di Milner che dribbla un paio di avversari e calcia, trovando il palo. Sulla respinta si avventa Salah che salta il portiere e di sinistro mette dentro. La ripresa ricalca lo stesso copione e il Liverpool trova anche il 3-0 al 53’: Firmino fa partire l'azione di tacco servendo Salah. L'egiziano restituisce il pallone che il brasiliano calcia verso la porta trovando la risposta di José Sá che però nulla può sul tap-in di Mané. Al 70’ arriva anche il 4-0, con Firmino a segno: Milner entra in area e serve il brasiliano per il quale è un gioco da ragazzi aprire il piatto e gonfiare la rete. All'85' arriva anche la tripletta di Mané: destro dal limite dell'area che non lascia scampo a José Sá.

Info sulla Champions League 2017-2018



News correlate

Torna su