Il Liverpool si accontenta e il Porto saluta la Champions: finisce 0-0 ad Anfield

Reti inviolate tra Liverpool e Porto nell'ottavo di ritorno in programma in Inghilterra: i Reds si accontentano dello 0-5 in gara-1 e passano il turno

Finisce con un pari a reti inviolate il primo ottavo di finale di ritorno di Champions League tra Liverpool e Porto: ad Anfield inglesi e portoghesi non riescono ad andare oltre lo 0-0 al termine dei novanta minuti di una sfida valida soltanto per le statistiche, visto il netto 0-5 conquistato all'andata dai Reds che permette a Jurgen Klopp di volare ai quarti di finale della competizione europea.

LA PARTITA - Quarti di finale già ipotecati per Jurgen Klopp, che rispetta la decisione della vigilia di adottare un relativo turnover. Nel 4-3-3 marchio di fabbrica dei Reds il tridente e composto da Mané, Firmino e Lallana, titolare a scapito di Salah tenuto a riposo in panchina. In cabina di regia Henderson, mentre Milner ed Emre Can nel ruolo di mezzali. 4-4-1-1 invece per Sergio Conceiçao, che al centro dell'attacco recupera in extremis Aboubakar, mentre dietro al camerunense spazio al giovane Bruno Costa. Sugli esterni di centrocampo agiscono invece Waris e Corona.

POCHE EMOZIONI NELLA PRIMA FRAZIONE

Dopo lo 0-5 dell'andata il Liverpool dimostra il chiaro intento di portare a proprio favore l'economia del match di ritorno. E spinti dal sostegno dei suoi tifosi i Reds provano a rendersi pericolosi con in fase offensiva con grande pressing e un giro palla ubriacante. I portoghesi però sono bravi a non concedere occasioni da rete, se non al 18', quando Mané riceve dalla destra il cross teso di Joe Gomez non riuscendo però ad indirizzare il pallone tra i pali in scivolata. L'esterno senegalese ci riproverà ancora al corso della mezz'ora, ma questa volta il suo tiro a giro in area di rigore si infrange sul palo più lontano evitando la capitolazione ai Dragoes. Sarà di fatto l'unica occasione nitida della prima frazione, che a ritmi blandi scivola via sullo 0-0.

IL LIVERPOOL SI ACCONTENTA, FINISCE 0-0

Primo tempo "soporifero" quello tra Liverpool e Porto ad Anfield. I cinque gol dell'andata diventano ormai un muro insormontabile per i portoghesi che comunque provano ad affacciarsi dalle parti di Karius nella ripresa: prima con il tiro alto di Maxi Pereira, poi al 55' con il destro dal limite di Waris che trova però l'ottima risposta dell'estremo difensore tedesco per la prima volta chiamato in causa. Ritmi blandi anche in questa fase di gara, con entrambi gli allenatori che optano per due cambi nel tentativo di rompere l'equilibrio dei primi 60' di gioco: Ings sostituisce Firmino al ritorno dall'infortunio, Sergio Oliveira sostituisce André André in mezzo al campo ma il risultato non cambia. Al quarto d'ora dalla fine è Salah a prendere il posto del man of the match di gara-1, Sadio Mané. L'egiziano propone subito gioco come è solito fare sulla sinistra, ma all'80' è Corona a rendersi pericoloso dalle parti di Karius accentrandosi e provando una soluzione che sfiora di poco il palo. 

Nel finale il Porto prova quantomeno a segnare il gol della bandiera senza però riuscirci. Finisce così 0-0 ad Anfield Road: il Liverpool si accontenta (anche in virtù dello 0-5 dell'andata) e vola ai quarti di finale di Champions League insieme al Real Madrid, vittorioso anche al Parco dei Principi con il Psg nel secondo match serale.

Klopp su Salah: "Spero che non si fermi..." (VIDEO)

Ultime notizie Champions League

  • 19 settembre 2018
  • 19 settembre 2018
  • 19 settembre 2018
  • 19 settembre 2018
show


News correlate

Torna su