Real Madrid-Juventus, Allegri pensa al 4-2-4 per provare la rimonta

La Juventus è chiamata a realizzare la missione (quasi) impossibile di ribaltare lo 0-3 rimediato all'Allianz Stadium contro il Real Madrid

Dopo la vittoria conquistata contro il Benevento, in casa Juventus tutta l'attenzione torna a rivolgersi all'impegno di Champions League contro il Real Madrid di Cristiano Ronaldo.

Il 3-0 rimediato all'andata somiglia ad una pietra tombale sulle speranze della Vecchia di centrare la qualificazione alle semifinali, ma nonostante il risultato ampiamente negativo del match dell'Allianz Stadium, Allegri e la squadra faranno di tutto per provare a centrare quello che rappresenterebbe a tutti gli effetti un vero e proprio "miracolo sportivo".

Per provare anche solo ad immaginare un inizio di rimonta, servirà una Juventus perfetta, una Juventus che però dovrà fare a meno di Paulo Dybala, espulso nel match di andata. 

Real Madrid-Juventus, Allegri sfoglia la margherita: quale sarà il modulo adottato al Bernabeu?

In casa Juventus dunque, tutta l'attenzione è rivolta alla sfida contro il Real Madrid, con Massimiliano Allegri che starebbe riflettendo sul modulo da adottare per provare a compiere la leggendaria impresa di uscire dal Bernabeu con la semifinale di Champions League in tasca.

Al momento, secondo quanto riportato dall'edizione odierna di Tuttosport, il tecnico bianconero starebbe valutando due assetti: uno più equilibrato (4-3-3) ed uno decisamente più offensivo (4-2-3-1). 
Il principale dubbio di Allegri riguarderebbe l'assetto strategico-istituzionale: meglio partire con il 4-3-3, con un atteggiamento più difensivo e vedere come va la partita nel corso del primo tempo, giocandosi poi tutte le cartucce offensive nella ripresa, oppure mettere in campo subito l'artiglieria pesante, schierando una squadra a trazione anteriore, con Cuadrado, Douglas Costa, Mandzukic e Higuain tutti in campo dal 1'?

Real Madrid-Juventus, al momento il 4-3-3 resta l'opzione più probabile per Allegri

Dunque nella testa di Allegri starebbe frullando l'ipotesi di presentarsi a Madrid con un iper-offensivo 4-2-31: al momento però, l'opzione più probabile sembra quella di continuare a puntare sul 4-3-3, con Matuidi e Khedira a proteggere il rientrare Pjanic.

Dunque per ora il 4-2-4 resta solo un'idea che però potrebbe prendere piede nelle prossime ore: nella testa di Allegri infatti, il nuovo modulo sarebbe una rivisitazione del 4-2-3-1, con Mandzukic che si sposterebbe al fianco di Higuain, con Cuadrado e Douglas Costa ad agire sulle corsie laterali, nel tentativo di creare scompiglio nella difesa delle Merengues. 

Allegri avvisa il Real: "Nel calcio non si sa mai"

Dopo la vittoria conquistata contro il Benevento, Massimiliano Allegri ha parlato del ritorno contro il Real Madrid.



News correlate

Torna su