Roma-Barcellona 3-0: è clamorosa impresa all'Olimpico! Giallorossi in semifinale di Champions!

La Roma compie un "miracolo sportivo" ribaltando il 4-1 del Camp Nou e qualificandosi alle semifinali di Champions League: davvero incredibile l'epilogo dello stadio Olimpico

Incredibile, ma vero. E' tutta realtà: la Roma batte 3-0 il Barcellona nel ritorno dei quarti di finale di Champions League, ribaltando il 4-1 del Camp Nou e qualificandosi per le semifinali. I giallorossi non si qualificavano per il penultimo atto della massima competizione europea per club dalla stagione 1983/1984. La Roma c'è, l'impresa è servita.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, Di Francesco abbandona il modulo 4-3-3. Difesa a tre con Manolas, Fazio e Juan Jesus davanti ad Alisson. A centrocampo Florenzi e Kolarov sulle fasce, con De Rossi e Strootman in mezzo. In avanti c'è il recupero di Radja Nainggolan che agirà da trequartista, alle spalle di Dzeko e Schick. Per quanto riguarda Valverde, solito 4-4-2con gli stessi 11 del match di andata. A centrocampo c'è Sergio Roberto sull'out di destra e non Dembele, mentre in avanti Messi e Luis Suarez a comporre il solito tandem offensivo.

PRIMO TEMPO, DZEKO RIMETTE LA ROMA IN CORSA

Il match inizia con un Barcellona molto propositivo, ma la Roma "gira" subito la sfida a proprio favore al 7': lancio profondo di De Rossi per Dzeko che si infila in maniera perfetta fra Umtiti e Jordi Alba, entra in area e con un tocco mancino supera Ter Stegen. Una rete che manda letteralmente in confusione i blaugrana che sbandano a più riprese, specie quando la Roma imbecca con palloni alti Dzeko. Al 26' altra occasione per i giallorossi, con Dzeko che serve Kolarov, il serbo viene chiuso in extremis da Piqué in corner. I giallorossi spingono e al 30' Schick preca tutto: traversone di Florenzi per l'attaccante ceco che, lasciato solo da Piqué e Umtiti, colpisce di testa mettendo fuori. Barcellona in tilt e incapace di contrattaccare, con la Roma ancora pericolosissima al 37': altro traversone dalla destra di Florenzi per Dzeko che prende il tempo a Semedo. Ter Stegen ha un ottimo riflesso e mette in corner.



SECONDO TEMPO, DE ROSSI FA 2-0

Il secondo tempo si apre con una Roma sempre arrembante. Il Barcellona non cambia ritmo, i giallorossi spingono ancora e al 57' per la Roma arriva un calcio di rigore. Errore di Piqué che lascia girare Dzeko e poi lo atterra. Massima punizione per i giallorossi e cartellino giallo per il catalano. Dal dischetto piatto destro di De Rossi e Olimpico che esplode per la seconda volta. La squadra di Valverde non cambia atteggiamento, consegnandosi esclusivamente alla Roma. Che non si dà per vinta e continua ad attaccare a testa bassa. Occasione per Nainggolan al 67', ma il suo destro è bloccato da Ter Stegen. Di Francesco cambia anche qualcosa, inserendo Under per Schick e poi El Shaarawy per Nainggolan.

LA ROMA FA 3-0 ALL'83' CON MANOLAS

La Roma continua nel suo assedio, sfiorando il tris al minuto 79': cross al bacio di Florenzi per il neo entrato che anticipa Semedo e colpisce al volo. Ter Stegen compie un prodigio e salva la sua porta. Ma all'83' arriva il meritatissimo 3-0: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Manolas sbuca sul primo palo, anticipa Semedo e con un colpo di testa supera Ter Stegen. Esplode di gioia l'Olimpico. Gli ultimi minuti sono di sofferenza mista a gioia, il Barcellona non fa "male" e la squadra di Eusebio Di Francesco può solo esultare.


I tifosi della Roma a fine partita

Un post condiviso da Curva Sud Roma (@curvasud.roma) in data:



News correlate

Torna su