Roma, l'Uefa apre un'inchiesta contro Pallotta per condotta scorretta dopo il Liverpool

La Uefa ha aperto un'inchiesta nei confronti del presidente giallorosso dopo le parole rilasciate nel post partita contro il Liverpool

Continua a far rumore l'eliminazione in Champions League della Roma. I giallorossi, infatti, mercoledì sono usciti a testa alta contro il Liverpool battendo i Reds 4-2 nella gara di ritorno dopo la vittoria nella gara di andata della squadra di Klopp per 5-2. Quello dell'Olimpico, però, è stato un match finito tra le mille polemiche per alcuni errori dell'arbitro che hanno condizionato la qualificazione in finale. Recriminazioni che sono state espresse anche dal patron della Roma, James Pallotta, nel post partita contro il Liverpool e che hanno fatto molto rumore, arrivando perfino ai vertici Uefa.

LA UEFA APRE UN'INCHIESTA CONTRO PALLOTTA

Poco fa è arrivata la notizia sull'inchiesta aperta dalla Uefa nei confronti del patron della Roma, James Pallotta, con l'accusa di condotta scorretta. Al numero uno del club giallorosso vengono imputate le frasi rilasciate nel post partita di Roma-Liverpool, che recriminavano per l'arbitraggio e sottolineava l'importanza del Var, ma una frase su tutte ha colpito i vertici Uefa, che hanno deciso di aprire l'inchiesta: "Roba del genere è uno scherzo". La disciplinare giudicherà il caso il prossimo 31 maggio.

LE PAROLE DI PALLOTTA

Queste le parole rilasciate dal patron della Roma, James Pallotta, nel post partita del match contro il Liverpool:

"Per prima cosa vorrei fare i complimenti al Liverpool per la finale. In secondo luogo, è sotto gli occhi di tutti che la Var sia indispensabile in Champions League. È inaccettabile quello che abbiamo visto. È assolutamente indispensabile l'utilizzo della Var, altrimenti si rischiano figuracce come questa e addirittura si rischia di scadere nel ridicolo. Avete tutti visto le immagini, se ne sono accorti tutti tranne gli ufficiali di gara in campo. Mi riferisco all'episodio del fuorigioco fischiato a Dzeko, che non c'era, e il fallo di mano nettissimo su El Shaarawy. C'era stato un altro intervento poco più tardi su Schick. Tra l'altro in occasione del tiro di El Shaarawy, il salvataggio sulla linea di mano sarebbe valso un rosso e quindi avremmo giocato gli ultimi 30 minuti in superiorità numerica. Mi rendo conto che è difficile arbitrare, ma non è possibile continuare senza un'assistenza video. Il Liverpool è una grande squadra e adesso avrà la possibilità di giocarsi finale, ma è assolutamente indispensabile l'utilizzo della Var, altrimenti si rischiano figuracce come questa e addirittura si rischia di scadere nel ridicolo".

FLORENZI COMMENTA LA GARA CON IL LIVERPOOL

Il terzino della Roma ha commentato in maniera dura l'arbitraggio del match di Champions.



News correlate

Torna su