La Uefa infligge tre giornate di squalifica a Buffon. Futuro al PSG a rischio?

L'ormai ex numero uno bianconero punito per lo sfogo che era seguito al ritorno dei quarti di finale di Champions League tra Real Madrid e Juventus

Gigi Buffon, portiere Juventus - Photo Image Agency

Gigi Buffon, portiere Juventus - Photo Image Agency

La Commissione disciplinare della Uefa ha squalificato per tre partite Gianluigi Buffon. Il portiere è stato punito per l'espulsione rimediata nel ritorno dei quarti di finale di Champions League tra il Real Madrid e la Juventus dell'11 aprile scorso e per le successive dichiarazioni sull'arbitro Oliver. Buffon, che ha già detto addio al club bianconero, sconterà le tre giornate di stop nelle prossime competizioni europee a cui eventualmente prenderà parte. Se un club di alto livello, dunque, dovesse ingaggiare Buffon per la prossima stagione, dovrà tenere in conto anche di questo problema a inizio stagione.

LE DICHIARAZIONI INCRIMINATE

Oltre alla forte reazione del portiere sul campo, fecero scalpore a 360° le parole di Buffon nel dopo-gara. "Un essere umano non può fischiare un'uscita di scena di una squadra dopo un episodio stradubbio: altrimenti al posto del cuore ha un bidone della spazzatura", fu una delle frasi che riecheggiarono dopo la sfida del Bernabeu e che poi furono riutilizzate anche da molti tifosi come sfottò nei confronti di Buffon stesso che, nel giorno del suo addio alla Juventus, si rammaricò per quanto accadde proprio quella sera anche se ammise che avrebbe rifatto ognuno di quei gesti. La Commissione disciplinare dell'UEFA ha tenuto conto dell'articolo 15 nel giudicare il comportamento di Buffon: vistose proteste sul terreno di gioco, infatti, possono costare dalle 2 alle 4 giornate di squalifica.

IL FUTURO DI BUFFON

Ora che finalmente è stata confermata la squalifica potrebbe anche essere più chiaro il futuro del portiere. Si è parlato da più parti di un possibile passaggio al Paris Saint-Germain ma da quelle parti attendono un altro responso dell'UEFA, quello sul fair play finanziario del club di Al-Khelaifi. Se l'organo europeo del calcio dovesse bloccare il mercato in entrata dei parigini, per il tecnico Thomas Tuchel non ci sarebbe da far altro che accontentarsi di poter schierare Alphonse Areola il quale, interpellato sul possibile ruolo di secondo nel caso di arrivo di Buffon, ha dichiarato: "Sono andato in prestito per tre stagioni e ho atteso il mio momento. Adesso il titolare sono io".

Buffon, l'imbattibile



News correlate

Torna su