Dubai Tour 2018. Vincenzo Nibali pronto a dar battaglia

Il plotone sarà di sole 105 unità al via. Sono 16 le squadre professionistiche che prenderanno parte alla gara negli Emirati Arabi Uniti

Dubai Tour 2018. Vincenzo Nibali pronto a dar battaglia

Sedici squadre per un totale di 105 corridori al via. E' questo il lotto di partecipazione del Dubai Tour 2018, gara in calendatio dal 6 al 10 febbraio. Pochi atleti in gara ma grandi nomi ai nastri di partenza e molte squadre "World Tour" che affinano al caldo del paese mediorientale la condizione in vista della lunga ed entusiasmante stagione alle porte. Ci saranno nove formazioni di prima fascia, cinque team "Professional" e una selezione nazionale locale. Tra gli atleti al via anche Vincenzo Nibali.

LO SQUALO HA FAME
Lo 'Squalo dello Stretto' alla vigilia della manifestazione ha dichiarato: "Dal Dubai Tour mi aspetto soprattutto di mettere il ritmo gara nelle gambe". Già perché gli obiettivi stagionali sono tanti e Nibali deve recuperare un po' di tempo perduto nelle settimane scorse visto che tra il ritorno dall'Argentina e il maltempo che ha trovato a Lugano in fase di allenamento, ha perso qualche giorno. Proprio a Dubai l'azzurro si è presentato un po' in anticipo proprio per approfittare delle condizioni climatiche e allenarsi.

A Dubai sarà d'obbligo fare bene, non solo per se stesso ma per l'intera squadra perché ricordiamo che la Bahrain Merida per cui corre porta in giro per il mondo i colori del Bahrain e il Principe Nasser bin Hamad al Khalifa che di fatto la finanzia si aspetta grosse cose da Nibali e compagni: "Quest’anno il nostro obiettivo con Vincenzo Nibali è quello di salire sul podio al Tour de France", disse qualche giorno fa a Manama, capitale del suo paese, alla presentazione della squadra.

I RIVALI LOCALI
Al Dubai Tour, Nibali e compagni si dovranno guardare tra le altre dalla Uae Team Emirates, che ha come team manager l'ex fuoriclasse italiano Giuseppe Saronni e che nel 2017 ha messo a segno ben 17 vittorie internazionali tra cui una tappa al Giro d'Italia e una alla Vuelta di Spagna. L'attesa dei tifosi emiratini è tutta per lo sprinter norvegese Alexander Kristoff e per l'italiano Diego Ulissi.

IL PERCORSO AVVENIRISTICO
La prima tappa si svolgerà su un circuito cittadino al via tra lo skyline del lungomare di Dubai transitando vicino alla grande area in costruzione che ospiterà l'Expo 2020 di Dubai, ma ancor più particolare sarà il traguardo situato in mezzo al mare, sulla avveniristica isola artificiale del Palm Jumeirah. Anche le altre quattro tappe partiranno dallo Skydive Dubai con percorsi diversi: quattro le tappe in pianura, mentre la quarta si concluderà in salita sulla collina di Hatta Dam. Cinque giorni di grande festa in cui gli appassionati locali avranno anche l'opportunità di avvicinare i campioni nel villaggio allestito in occasione della corsa.



News correlate

Torna su